Affollato il primo incontro “a porte chiuse” dei commercianti del centro

Nella pausa pranzo di martedì 12 novembre Confesercenti ha ospitato una prima riunione operativa, per discutere le criticità della vita commerciale in centro e organizzare delle proposte univoche da presentare all'amministrazione

Riunione Confesercenti

L’orario scelto è stato quello della pausa pranzo, che molti di loro non devono seguire o perchè aprono la sera o perchè il martedì sono chiusi.

Ed è stata una scelta vincente, visto che erano in parecchi – e molti di loro gestori di locali noti in città – gli esercenti dei locali del centro, riuniti da Alessio Sperati e dalla direttrice di Confesercenti Rosita De Fino nella sede di Confesercenti per la prima riunione operativa che aveva come obiettivo quello di discutere le criticità della vita commerciale nel centro di Varese e organizzare delle proposte univoche da presentare all’amministrazione.

E, proprio perchè iniziale, è stata anche una riunione a porte chiuse: le foto che vedete sono le uniche concesse all”inizio della seduta, di cui sono trapelati solo gli argomenti in forma generale.

Riunione Confesercenti

Argomenti che riguardavano non solo parcheggi e Ztl, con particolare attenzione ai pass dei residenti,  ma anche forma e modi dei controlli burocratici, troppo spesso fatti nelle ore di maggior afflusso dei clienti.

 

di stefania.radman@varesenews.it
Pubblicato il 12 novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore