“L’ulivo unisce tutti” Torna la festa di s.Imerio

Il programma del weekend dell'8 e 9 febbraio

Festa di sant'Imerio

Torna la festa di s.Imerio a Bosto, sotto il segno dell’olio e degli ulivi: e, in continuità con i freschi pomeriggi d’estate 2019, organizzati proprio nel parco degli ulivi, saranno coinvolti vari gruppi etnici.

Il programma comincia sabato 8 febbraio alle 16, con la processione da S. Vittore a S. Imerio, la memoria della sua prima edizione nel febbraio 1417 e la benedizione con reliquia di S. Imerio, che si conclude alle 18.30 con una messa nella chiesa di S. Imerio, con benedizione semplice dell’olio

Domenica 9 Febbraio alle 9.25 benedizione semplice dell’olio di lago S. Imerio in chiesa parrocchiale. Segue Messa accompagnata dal trio amico di violino, violoncello ed organo.

Alle 10.15 in sala parrocchiale inaugurazione della mostra: “Lavoretti con foglie di olivo realizzati dai bambini sul tema della festa”.

Alle 10.45 in S. Imerio i bambini premiati lo scorso anno per il disegno su S. Imerio riceveranno la bottiglia d’olio con l’etichetta personalizzata del loro disegno.

Alle 11.20 benedizione solenne dell’olio di lago S. Imerio sul sagrato della chiesetta. Segue processione alla chiesa parrocchiale, accensione del “globo”, e santa meessa solenne, presieduta da monsignor Gilberto Donnini.
Alla celebrazione sono invitate le comunità filippina, peruviana e romena, che già hanno animato le serate esitve della parrocchia di Bosto. Con loro sono invitati altri gruppi e associazioni collegate alla parrocchia: Unitalsi, Alpini, Cooperativa di Bosto, Marinai, Avieri, PGS Folgore, Scuola materna, Scuola elementare.

Alle 13 in oratorio pranzo “Sant’Imerio”. Per prenotarsi entro il 2 febbraio, si può scrivere alla seguente mail: info@oliodisantimerio.it Il costo è di 20 euro a persona.

La chiusura della festa è fissata alle 17.30, con i vespri solenni e la Santa Messa nella chiesa di Sant’Imerio, celebrata da don Enrico.

Dal 3 febbraio e per tutta la settimana le Messe delle 8.30 sono celebrate in S. Imerio ed è possibile visitarne la chiesa ed accendere la “Candela del Pellegrino”. I malati saranno visitati, nei giorni attorno, da don Enrico che consegnerà loro un messaggio per le Festa congiunte di S. Imerio e della Madonna di Lourdes.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 gennaio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore