La messa di inizio Quaresima si guarda alla tivù

A celebrarla, dalla cripta del Duomo e a porte chiuse, sarà l'arcivescovo, Mario Delpini, per venire incontro all'ordinanza della Regione e alle esigenze dei fedeli. A trasmetterla TG3 Lombardia

Generico 2018

Domenica 1 marzo, tutti i fedeli della Diocesi di Milano, stando con i propri famigliari in casa, potranno unirsi in preghiera con l’Arcivescovo, Mario Delpini, che dalla Cripta del Duomo di Milano presiederà la celebrazione eucaristica della “Domenica di inizio Quaresima”. La celebrazione sarà trasmessa in diretta su TgrLombardia – Rai 3 per tutto il territorio regionale a partire dalle 11.00.

L’iniziativa, che non ha precedenti, è nata per ottemperare alle misure emanate dal presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, di concerto con il Ministro della Salute, Roberto Speranza, in merito all’emergenza epidemiologica da COVID-19.

La celebrazione, presieduta dall’Arcivescovo, avrà luogo nella Cripta dei Canonici del Duomo di Milano senza la presenza dei fedeli che potranno in ogni caso assistere alla S. Messa in collegamento tv, grazie alla collaborazione di TgrLombardia, che interpreta così il suo ruolo di servizio pubblico.

Seppure in questa forma del tutto particolare, dettata dall’esigenza di tutelare la salute pubblica recependo le indicazioni delle autorità competenti, al momento della comunione tutti i fedeli saranno invitati a recitare la formula della Comunione Spirituale e al termine si svolgerà il rito dell’Imposizione delle Ceneri.

Il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, saputo dell’iniziativa, ha espresso “apprezzamento” per la decisione del TGR Lombardia di trasmettere in diretta la Santa messa di inizio quaresima: «E’ un modo concreto – ha commentato Fontana – per affrontare questa situazione con intelligenza».

QUARESIMA:#6e28 PER LA PACE E LE ALTRE INIZIATIVE ON LINE

Sempre allo scopo di favorire la partecipazione alla vita della Chiesa, pur in questo momento del tutto eccezionale, come previsto dal diritto canonico nei casi in cui non è possibile partecipare all’Eucarestia, l’Arcivescovo invita i fedeli alla preghiera individuale e in famiglia, utilizzando il sussidio disponibile sul portale www.chiesadimilano.it.

Sempre, in questo tempo di Quaresima, sarà possibile iniziare la giornata condividendo direttamente con l’Arcivescovo una intenzione di preghiera per la pace con particolare riferimento alle situazioni di sofferenza e di guerra più dimenticate nel mondo.

L’Arcivescovo Mario pronuncerà le intenzioni di preghiera alle 6.28 dalla cappella arcivescovile. Il collegamento avverrà attraverso il portale della Diocesi di Milano al link www.chiesadimilano.it/6e28 e sugli account ufficiali dei canali social diocesani (Facebook, Twitter, Instagram, Youtube) con l’hashtag #6e28. Il medesimo video verrà anche trasmesso in differita da ChiesaTV al termine della diretta della S. Messa feriale dal Duomo di Milano delle 8.00, così come da Circuito Marconi (6.28; 12.00 e 19.10) e Radio Mater.

«Contro i mali del mondo, la preghiera è la nostra arma più preziosa», sottolinea l’Arcivescovo mons. Mario Delpini nel primo contributo video in cui spiega l’iniziativa.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore