Bollette dell’acqua a Tradate, secondo l’opposizione la Giunta non dà risposte chiare

Il gruppo di minoranza Partecipare sempre muove una serie di osservazioni a sindaco e giunta dopo il consiglio comunale di venerdì con la partecipazione di Ato e Alfa srl

Generica 2020

Il gruppo consiliare Partecipare sempre interviene nuovamente sulla questione delle bollette dell’acqua dopo il passaggio dell’acquedotto cittadino alla gestione di Alfa.

«La proposta di un’assemblea pubblica presentata a inizio gennaio dalle minoranze con la partecipazione dei cittadini in streaming per fare chiarezza sulle bollette di consumo acqua potabile emesse  da Alfa srl  (con scadenza il 14 gennaio 2021) non è stata accolta dal sindaco – spiegano le consigliere di opposizione Laura Cavalotti ed Ermanna Ferrario – E’ stata accolta, invece, la nostra proposta di uno sportello dedicato ai cittadini presso il Comune e un numero telefonico dedicato. Si è preferito convocare il Consiglio comunale venerdì 15 gennaio alla presenza degli Amministratori delle  società Alfa srl e Ato (Ufficio d’Ambito) e dei due direttori generali.   E questo dopo aver visto sul web molte lamentele dei cittadini che hanno riportato criticità e quesiti sugli aumenti delle bollette, ma senza avere alcuna risposta dall’Amministrazione comunale».

Secondo il gruppo di opposizione hai cittadini non sono state date informazioni sufficienti: «E’ mancata da parte della Giunta  l’informazione ai cittadini dell’aumento delle tariffe dell’anno 2020 e del subentro di Alfaal precedente gestore Prealpi (già deliberato a giugno 2018 e agosto 2020) con decorrenza dal 20 Luglio scorso.  E dov’è l’attenzione in questo periodo di difficoltà economica conseguente ai problemi di lavoro dei cittadini sulla modalità di fatturazione eseguita da febbraio al 30 settembre 2020 con consumi stimati? Prealpi in ritardo e l’amministrazione comunale dov’era?».

Partecipare sempre si chiede infine perché si è scelto di non venire incontro agli utenti contenendo gli aumenti: «I cittadini si devono rivolgere allo sportello per avere informazioni con i dati di autolettura e far verificare eventuali errori sulle bollette per la modifica – cocludono Laura Cavalotti ed Ermanna Ferrario – Il presidente di Alfa srl  ha assicurato che le prossime fatturazioni saranno semestrali, con un consumo effettivo e uno presunto. Ma come sono destinati i soldi delle bollette pagate dai cittadini nel territorio di Tradate? E gli investimenti?  La società ha una buona situazione finanziaria negli anni 2019 e 2020 (confermato dal presidente di Alfa srl) e l’utile dell’anno 2019 poteva essere impiegato per ridurre le tariffe del servizio, come previsto dallo Statuto della società.  Restiamo in attesa di conoscere le risposte alle domande ed invitiamo i cittadini a vedere sul sito del Comune di Tradate-servizio acquedotto le schede esplicative di Ato e Alfa srl e la registrazione della serata».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 20 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.