Il basket UISP in campo a Rimini per ritrovare il contatto umano

Scattano in Romagna le finali nazionali 2021. In seguito si concluderà la lunga stagione del Summerbasket. Le parole del responsabile Andrea Dreini

summerbasket uisp

Andrea Dreini è il nuovo responsabile nazionale del Settore Pallacanestro Uisp e insieme alla famiglia cestistica Uisp è pronto a dare solidità al lavoro svolto finora e a lanciare nuove proposte per i prossimi anni. «La pallacanestro Uisp è una disciplina che si adatta. Fa avvicinare le persone che non si riconoscono in schemi prestabiliti e ha una visione avanti rispetto a tanti altri sport».

Fin dal 2003, infatti, il regolamento Uisp non fa distinzione tra maschile e femminile per la partecipazione ai campionati, prevedendo la possibilità di giocare in squadre miste o in squadre di soli uomini o di sole donne, senza escludere nemmeno le piccole disabilità.
«Per il prossimo futuro, la pallacanestro Uisp deve fare un lavoro di ripartenza e consolidamento di quello che avevamo – continua Dreini – proveremo a sviluppare il settore anche in territori finora meno interessati a promuovere il basket. Allo stesso tempo cercheremo di avviare attività nuove, meno istituzionali e all’aperto».

Dal 22 al 25 luglio si terranno, a Rimini, le finali nazionali. «La macchina è in moto da tre settimane. Portare tutte queste persone a fare una manifestazione a fine luglio, periodo solitamente di vacanze, per noi è un grande successo. Vuol dire soprattutto che c’è gente che ha voglia di sport e di attività fisica». Sono previste dalle 24 alle 28 squadre e lo staff è composto da 60 persone, tra arbitri e altre figure. Le categorie coinvolte sono: senior, over 40, torneo arcobaleno (un torneo di consolazione per i senior che non si sono qualificati), under 13, under 14, under 16 e under 18.

Concluse le finali di Rimini, la stagione della pallacanestro Uisp continuerà con la fase finale del Summerbasket, primo circuito estivo di pallacanestro “3contro3”, ideato nel 1990 dall’allora Lega Nazionale Pallacanestro dell’Uisp. «Sarà un’edizione anomala perché durerà di più (da giugno ad agosto) con le finali in programma a settembre a Cesenatico presso l’EuroCamp. Attualmente sono state fatte alcune tappe importanti come quella di Ladispoli e siamo arrivati intorno alle 20 adesioni».

L’obiettivo primario per la pallacanestro Uisp è quello di recuperare la socialità, elemento fondante di uno sport come il basket. Durante la pandemia, infatti, si è sentita molto questa mancanza e tutti gli appassionati e giocatori si sono dovuti adattare a un nuovo modo di concepire la palla a spicchi. L’augurio per tutti, ora, è quello di ritrovare il contatto umano.

SPECIALE UISP – Tutti gli articoli su VareseNews

di
Pubblicato il 21 Luglio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.