La grande cena di Natale solidale di Busto per 200 persone

Nonostante le difficoltà e le necessarie accortezze legate al periodo, anche quest'anno l'iniziativa solidale bustocca ha avuto grande partecipazione. Tra i volontari anche una bimba di dieci anni

Cena solidale Busto

In origine era la “cena degli avanzi”, una formula semplice ma anche con un forte significato, contro gli sprechi e per la solidarietà. Oggi l’emergenza Covid ha cambiato le modalità, ma non ha intaccato l’entusiasmo dell’iniziativa solidale a Busto: «Anche quest’anno, nonostante le difficoltà, siamo riusciti a fare tanto: è stato un vero Natale, abbiamo aiutato tante persone e siamo riusciti a dare un sorriso a tutti», spiegano gli organizzatori

Galleria fotografica

Pranzo solidale Busto Arsizio 2021 4 di 10

Come dicevamo, le modalità sono cambiate: impossibile distribuire avanzi, la rete si è comunque attivata per preparare le vaschette per Natale e i pacchi dono per le famiglie. Sono state 225 le persone aiutate, 40 i pacchi distribuiti.

Cena solidale Busto

Le limitazioni per Covid – quarantene, vigilanza attiva – hanno avuto anche un impatto sulla rete di volontari: alcuni hanno dovuto rinunciare, con dispiacere ma con la massima responsabilità, a dare il loro contributo in una iniziativa che si fa una volta l’anno.

«Ogni anno però c’è sempre qualcuno che vuole aggiungersi: le persone vogliono partecipare, non passivamente ma attivamente» spiega Matteo Vago, uno degli organizzatori. E racconta di «una bambina di dieci anni ha impacchettato i regali e ha voluto consegnarli alle famiglie».

Pranzo solidale Busto Arsizio 2021
Il messaggio scritto dalla volontaria di dieci anni, su una delle scatole regalo

“Nel mondo non ci sono gli omuncoli che hanno devastato la San Vincenzo, ma ci sono persone con il cuore grande vome voi” è il messaggio circolato tra i volontari che ogni anno si riuniscono per questa iniziativa. Il riferimento è alla incursione vandalica alla sede dell’organizzazione benefica cattolica a Busto, con distruzione di materiale: la rete solidale ha deciso di donare cibo e materiale anche alla San Vincenzo. Un’altra parte delle eccedenze sarà invece devoluta alla Caritas di Borsano e all’associazione La Fonte di Gallarate, che si occupa di famiglie con bambini in istuazione di disagio.

Tra i ringraziamenti Don Paolo Boldirini e Don Claudio Caregnato della parrocchia di Sacconago e Don Giovanni Patella della parrocchia di San Luigi, la polizia locale di Busto Arsizio, nella figura della dottoressa Maria Cristina Fossati «e sopratutto tutte le persone che ci hanno aiutato portandoci qualcosa, che ci hanno permesso di rendere questo angolo di mondo dove viviamo un posto migliore».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 26 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Pranzo solidale Busto Arsizio 2021 4 di 10

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.