Marino Marini Arcaico e Moderno

di Sandro Sardella

Sedici sculture in terracotta gesso e ceramica: gli archetipi .. momenti primi del grande lavoro di M.M. .. ove nella povertà della materia emerge da subito il mistero e la poetica di questo protagonista dell’arte del Novecento ..

inoltre l’esposizione di opere su carta .. una raffinata serie di litografie a colori .. mette in luce la qualità grafica e pittorica di M.M. ..

imperiose vengono a noi come reliquie emerse dal gremito di questi tempi ..

imperiose e magnifiche queste tracce originali del lavoro di M.M. sono domande di esistenza nel delirio tecnologico e pseudovacanziero …

magnifiche le capacità del Museo Bodini di Gemonio di ospitare una mostra di tutto rilievo in un panorama culturale spesso tirchio e provincialotto ….

Le mie immagini di cavalieri esprimono l’angoscia che provocano in me gli eventi della mia epoca. …

scultore pittore incisore .. M.M. Pistoia 1901 – Viareggio 1980 .. intrigato alle proprie memorie .. dalla Grecia al Mediterraneo fino alla patria etrusca .. dalle pomone ai giocolieri e dai cavalieri a cavallo e disarcionati al teatro delle maschere .. dai miracoli ai gridi .. i ritratti .. la tragedia del vivere diventa emblematica …

.. Annunciare la catastrofe come conclusione come senso e splendore del proprio lungo operare. E cos’è, questa, se non la forma più alta dell’inno: se non, ecco, la forma più alta, perché assolutamente a-retorica della gloria? ..

l’arte vibra .. sempre al bivio tra ascesa e caduta .. fra catastrofe e gloria .. l’arte illumina .. è un incamminarsi .. nella notte nel silenzio .. tra luci sfavillanti tra rumori perenni .. l’arte è un abbandono tra morte e resurrezione .. canti straziati e bellissimi .. nel luna-park della nostra civiltà ..

tra piacevoli sagre agostane fuochi artificiali ed euforia pre ciclo- mundial .. sino al 31 agosto 2008 .. al Museo Bodini di Gemonio in provincia di Varese .. è possibile non perdere questo significativo raro evento di alta cultura .. e, ci si augura che non ci sia solo una sovralimentata e rancorosa emergenza sicurezza .. poiché come qualcuno di "grande" disse: .. Non di solo pane vive l’uomo … etc etc etc …………. Ai miei occhi, una frana. / La frana d’un’alluvione. / La frana della ragione. …(G. Caproni) ……………..

..ma, tutto sommato, che cosa sono una statua, un ritratto, un gruppo? Un giocattolo che è per la civiltà ciò che un cavallino di legno è per un bambino. Un bronzo bisogna saperlo carezzare amorosamente come una bambola. L’arte è un gioco raffinato.

(M. Marini) (G. Testori)(M. Marini)

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 agosto 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore