Maltrattò la compagna, condanna per Mirko Rosa

L'ex-bad boy dell'oro è stato condannato a poco più di due anni per i maltrattamenti nei confronti della ex-compagna Nadia De Luca. Prosciolto dall'accusa più grave di violenza sessuale

mirko rosa

L’ex-re dell’oro Mirko Rosa ha patteggiato una condanna a 26 mesi di reclusione per maltrattamenti nei confronti della ex-compagna mentre è stato prosciolto dall’accusa più grave di violenza sessuale. Si è concluso così, questa mattina, il processo nei confronti del bad boy legnanese a capo della catena di negozi compro oro sparsi tra Alto Milanese, Basso Varesotto e in altre province del nord Italia.

Rosa venne arrestato nel luglio del 2014 dopo che Nadia De Luca, compagna e madre della loro bambina di poco più di un anno, lo denunciò dopo un litigio sfociato in violenza nei confronti della donna e del gatto che aveva appena portato a casa. L’imprenditore, in preda ad uno scatto d’ira probabilmente accentuato dall’eccessivo uso di stupefacenti, uccise il gatto e picchiò la compagna.

Durante il periodo di detenzione Mirko Rosa ha smesso i panni del personaggio sopra le righe e ha avviato un percorso di recupero all’interno di una comunità per disintossicarsi e cambiare vita. Questa mattina non era in aula insieme ai suoi legali Francesca Cramis e Stefano Colombetti ma ha annunciato una conferenza stampa nella quale racconterà la sua verità alla stampa e il suo percorso di redenzione.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 28 aprile 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore