Stefano Bellaria è il nuovo sindaco di Somma Lombardo

Con il 60% dei consensi la coalizione di centrosinistra vince la sfida elettorale che l'ha vista confrontarsi con il centrodestra guidato da Martina Pivetti. Ecco la nuova Giunta e il Consiglio comunale

Stefano Bellaria è il nuovo sindaco di Somma Lombardo. Con il 60% dei consensi la coalizione di centrosinistra vince la sfida elettorale che l’ha vista confrontarsi con il centrodestra guidato da Martina Pivetti. Un risultato che è parso netto fin da primi minuti di spoglio elettorali e che ha definito i giochi all’arrivo dei primi risultati ufficiosi intorno alla mezzanotte.

Sono 20 i punti percentuali che hanno separato i due sfidanti, una distanza molto più ampia di come era stata nel primo turno, terminato 41% a 35%. Segno che molto del voto delle liste rimaste escluse al primo turno si è spostato verso Bellaria, facendo le debite proporzioni rispetto ad un dato sull’affluenza alle urne sensibilmente più basso: era del 54% al primo turno, è stato del 44% al ballottaggio.

Nella notte, quando il risultato era ormai netto ma nessuno aveva ancora sciolto le riserve, è stata proprio Martina Pivetti ad ammettere la sconfitta e a congratularsi per prima con una telefonata al neoeletto sindaco Stefano Bellaria. Tra i due, del resto, c’è sempre stato un reciproco comportamento di rispetto lungo tutta la campagna elettorale, sebbene lo stesso non si possa dire del rapporto tra le due coalizioni che soprattutto negli ultimi i giorni prima del ballottaggio si era ancor di più radicalizzato. Ora però la campagna elettorale è finita, Somma Lombardo ha un nuovo sindaco e il Comune sarà guidato dalla maggioranza di centrosinistra.

Il nuovo consiglio comunale sarà composto da 10 consiglieri di maggioranza e 6 di opposizione: tra i banchi del centrosinistra ci saranno Alessandra Apolloni, Francesco Calò, Mauro Tappellini, Lorenzo Todeschini e Stefano Aliprandini per il Partito Democratico (quest’ultimo lascerà però il posto a Gaia Tagliabue in Consiglio per fare l’assessore); Andrea Grossoni e Nicoletta Ferrario per la lista Somma Civica; Gianfranco Todeschini e Mimmo Scidurlo per la lista Sinistra per Somma e Gerardo Locurcio per la lista Somma al Centro. Ai banchi d’opposizione ci saranno la candidata Martina Pivetti e Laura besnate per Forza Italia, Alberto Barcaro e Matteo Zantomio per la Lega Nord, Manuela Scidurlo per la lista Pivetti ed infine l’outsider Corrado Martinelli con la lista “Siamo Somma”.

Con la vittoria di Bellaria possiamo anche già conoscere la futura Giunta comunale che fu presentata ancora prima del voto. Ilaria Ceriani, classe 1972, architetto, è l’assessore designato ad urbanistica, territorio ed edilizia privata; Raffaella Norcini, nata nel 1970, esperta di comunicazione, è designata a guidare l’assessorato alla Cultura, Comunicazione e Pubblica Istruzione; Barbara Vanni, classe 1977, laureata in economia aziendale, guiderà Bilancio, Tributi e Società Partecipate in caso di vittoria di Bellaria; Edoardo Piantanida Chiesa, 41 anni, sportivo di livello nazionale nel triathlon e pentathlon moderno e gestore di impianti sportivi, è designato a Lavori Pubblici, Ecologia e Sport; Stefano Aliprandini, 54 anni, attivo nella cooperazione sociali e consigliere comunale di lungo corso, si occuperà di Servizi Sociali e Politiche familiari e giovanili.

Guarda la DIRETTA DELLO SPOGLIO

di tomaso.bassani@varesenews.it
Pubblicato il 15 Giugno 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore