Massimo De Donno al “Santuccio” di Varese

Incontro organizzato dal Centro Gulliver, venerdì 21 settembre alle 18. Sul palco l'autore di "Runner in 21 giorni"

massimo de donno

Il Teatro Santuccio, nel cuore di Varese, ospiterà venerdì 21 settembre (dalle ore 18) un interessante appuntamento letterario e sportivo organizzato dal Centro Gulliver: un incontro con Massimo De Donno, autore del libro “Runner in 21 giorni”.

De Donno, che ha corso pochi giorni fa la Maratona di Berlino (quella in cui Eliud Kipchoge ha centrato il nuovo record del mondo) è considerato uno dei maggiori esperti europei in apprendimento strategico. “Sfidato” da un amico a partecipare alla Maratona di New York, De Donno ha accettato partendo da zero, si è impegnato per l’obiettivo e – preparandosi alla corsa – ha di fatto creato il diario che poi è divenuto il libro “Runner in 21 giorni”.

All’incontro – moderato dal giornalista Gianni Spartà – parteciperanno anche don Michele Barban che è il presidente del Centro Gulliver e Dino De Simone, assessore allo sport del Comune di Varese.

L’evento rientra nell’attività svolta dal Gulliver a favore del tempo libero: «Il gioco è la vera prevenzione – racconta don Barban –  Giocando si imparano le regole, che poi diventano disciplina. La prima competizione è con se stessi: lo sport diventa dunque non solo una valvola di sfogo, ma anche un fattore educativo. Per noi occuparci del tempo libero è un obiettivo molto importante, è il modo per eliminare qualsiasi forma di dipendenza patologica e favorire benessere».

Lo stesso Massimo De Donno spiega: «Nel mio libro affermo che ci vogliono 21 giorni per creare un’abitudine. Credo che per prevenire una dipendenza patologica il problema non sia quello di lottare contro, ma quello di creare delle alternative: nuove e sane abitudini che diano benessere. Costruiamo una sana abitudine che ci faccia star bene. La corsa, e lo sport in generale, possono davvero essere una di queste sane abitudini».

«Credo molto nel valore dello sport – dice invece De Simone – È uno strumento che abbiamo per poter educare le giovani generazioni e formare dei veri cittadini. Chi pratica abitualmente uno sport si abitua al rispetto dell’avversario, dell’arbitro, dei compagni di squadra, di se stesso. Il vero sportivo lo sa. E questi sono dei principi che rendono una società migliore».

La serata sarà anche l’occasione per rinnovare la partecipazione del Centro Gulliver alla Milano Marathon 2019 come Charity Partner e proprio Massimo De Donno sarà il testimonial del centro varesino per tutta la durata dell’evento.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 settembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore