Ottocento firme per salvare le piante di via Roma

Grande la risposta alla mobilitazione di Legambiente per evitare ulteriori abbattimenti delle piante, importanti per il paesaggio urbano e non solo

Generico 2018

Quasi 800 firme in meno di 24 ore: è il risultato della petizione online (qui) organizzata da Legambiente per salvare le piante di via Roma. E’ l’ultimo step della mobilitazione che ha visto scendere in campo anche i bimbi.

La vicenda ormai è nota. L’amministrazione per riqualificare i marciapiedi del principale viale alberato cittadino, che porta dalla periferia sud fino a piazza Libertà, cuore del centro storico, ha già abbattuto nove piante che erano sane (come confermato dall’agronomo comunale) e sono state eliminate solo perché i lavori avrebbero potuto renderle instabili. Ma modalità che non è piaciuta agli ambientalisti anche perché il cantiere, che doveva partire oggi lunedì 21 gennaio, è stato bloccato.

Da qui la mobilitazione con i bimbi che hanno affisso disegni sulle piante e la raccolta firme.
Chiara la posizione degli ambientalisti: “Abbattere alberi così belli e vecchi è un delitto biologico e culturale. Sono essenze non soltanto resistenti alle malattie ma antismog, di difficile caduta, fonoassorbenti, termoregolatrici e… belle. Tutti elementi importanti nel contesto così congestionato di traffico che è la via Roma”.

E concludono: “Il progetto di sistemazione dei marciapiedi è stato per il momento sospeso per qualche giorno per valutazioni sulla pista ciclabile. Chiediamo di rivedere il progetto in vista del salvataggio delle undici piante ancora a rischio abbattimento. Prevedere infatti il taglio di un terzo delle piante (20 su 60) comprometterebbe l’estetica del viale stesso e quindi metterebbe a rischio l’esistenza stessa delle altre. Sono possibili soluzioni ad hoc per la tutela degli alberi e dei pedoni, perché non prenderle in considerazione?”.

di
Pubblicato il 21 gennaio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore