Bilancio, arrivano tre milioni per le “piccole opere” in città

Tre milioni di euro, nel capitolo investimenti, per dare il via per davvero a ciò che i cittadini chiedono, al di là delle “grandi opere”: asfaltature, telecamere, sicurezza nei parchi e nelle scuole

varese

Tre milioni di euro, nel capitolo investimenti, per dare il via per davvero a ciò che i cittadini chiedono, al di là delle “grandi opere”: asfaltature, telecamere, sicurezza nei parchi e nelle scuole.

È questo l’annuncio fatto nel dopogiunta di giovedì 30 maggio: un annuncio dato innanzitutto dal sindaco Davide Galimberti, ma che vede protagonista innanzitutto l’assessore al bilancio Cristina Buzzetti.«La variazione che abbiamo portato in giunta è la prima rispetto al bilancio preventivo e anche la più importante – ha spiegato Cristina Buzzetti – Si tratta di oltre 3 milioni di euro, una cifra importante ma soprattutto di sola parte capitale: per i nuovi investimenti, insomma, non si tocca la parte corrente del bilancio, che continua a proseguire come da preventivo di dicembre».

La parte capitale, come ricorda Buzzetti è «quella di solito dove si mette il libro dei sogni, quello che si vorrebbe realizzare e di solito non si può. Invece siamo riusciti a metterci 3 milioni di euro per una serie di opere e investimenti articolati, congegnati con assessorati di fianco a me, per rispondere alle esigenze dei cittadini. Non nego di essere davvero soddisfatta di questa variazione; perchè è una variazione importante, mai successa in questi tre anni».

“Diamo valore ai numeri” il bilancio spiegato ai cittadini di Varese

DESTINATARI: CASE COMUNALI, ASFALTATURA DI STRADE, VIDEOCAMERE DI SORVEGLIANZA, LAVORI EDILI NELLE SCUOLE E SISTEMAZIONI DI PARCHI

La scelta d’uso di questi tre milioni di euro in più – emersi principalmente da «risorse recuperate di diversa natura, dalla vendita di immobili, da avanzi di bilancio, da oneri di urbanizzazione che stanno entrando» come ha spiegato Buzzetti – è stata di occuparsi, finalmente e al di là delle grandi opere, delle piccole grandi cose che i cittadini vedono quotidianamente: «Le asfaltature, il verde, la sicurezza stradale e personale: quello che i cittadini giustamente chiedono e che vanno coperti con risorse proprie, che finalmente siamo riusciti a ottenere, grazie al grande lavoro dell’assessore al bilancio e alla collaborazione di tutti gli assessorati interessati» ha spiegato il sindaco Galimberti.

Tra le somme già disponibili, 90 mila euro per riqualificare le case del Comune, somme per l’acquisto di videocamere di sicurezza, nei punti strategici e all’esterno dell e scuole, somme per riparare le caldaie degli istituti scolastici, per rendere accessibili i giochi dei giardini estensi.

IL PIATTO FORTE: LE ASFALTATURE

La parte forte della cifra contenuta nella variazione riguarda un tema molto a cuore dei varesini: le asfaltature delle strade cittadine, che complice anche la vecchiaia del manto in alcuni punti intoccato da molti anni, necessitano di interventi importanti. Saranno circa 2 milioni le risorse previste a disposizione del reparto strade per effettuare le progettazione ed eseguire le asfaltature: in questo senso già nei giorni scorsi è partito il primo lotto di interventi che proseguirà nelle prossime settimane.

A seguire, grazie proprio al nuovo ingente stanziamento, partiranno altri due lotti che riguarderanno molte altre strade della città soprattutto concentrate nei quartieri e sulle strade secondarie.

«Il dettaglio delle opere lo presenteremo un po’ più avanti, ma adesso mi preme dire un paio di cose – ha sottolineato Andrea Civati, assessore ai lavori pubblici – Innanzitutto, quando ci siamo insediati volevamo evitare di effettuare investimenti con risorse straordinarie o vendite di “gioielli di famiglia”. Il miracolo di Cristina è stato quello di rendere gli investimenti frutto delle entrate regolari: dalla ripartenza dell’edilizia, dalle alienazioni fatte con criterio. il risultato di un lavoro fatto con risparmi di spesa e risparmi costanti, il che è una cosa che mi rassicura anche dal punto di vista della pianificazione, perchè molte cose non possono essere fatte “a spot”. Il secondo è che dai mondiali di ciclismo non è mai stato fatto un investimento in asfaltature come quello che stiamo per presentare, grazie a questa variazione di bilancio, con interventi che raggiungeranno anche le strade di quartiere, rispondendo a una delle principali domande dei cittadini».

GIARDINI ESTENSI ACCESSIBILI, PARCO PERELLI RIQUALIFICATO E UNA CARTELLONISTICA CHE FACCIA SCOPRIRE I “TESORI NASCOSTI VARESINI”  AI TURISTI

Altra partita importante della variazione di bilancio riguarda la manutenzione del verde e dei parchi. «Saranno fatti nei parchi miglioramenti arborei spiega Dino de Simone, assessore all’ambiente – e lavoreremo al parterre dei giardini Estensi con lavori che garantiscano l’accessibilità ai disabili con un percorso accessibile, e una operazione di consolidamento in una parte del laghetto. Altre cifre saranno invece destinate alla sistemazione di parco Perelli».

Per i parchi è previsto anche uno stanziamento che rappresenta una svolta nella promozione dei nostri parchi storici: una cartellonistica promozionale dei tanti parchi in città a uso dei turisti e in generale di chi “viene da fuori” che verrà posizionata in città e nelle aree verdi. «E’ un intervento a cui stiamo pensando da tempo col vicesindaco Zanzi, per segnalare un patrimonio che rende caratteristica e straordinaria questa città».

VIDEO SORVEGLIANZA E RISCALDAMENTO I PUNTI “CALDI” PER LE SCUOLE E PER LA SICUREZZA

Un altro argomento beneficiato dalla variazione di bilancio sarà quello delle scuole innanzitutto con i fondamentali interventi sulle caldaie degli edifici scolastici, ma anche con l’installazione di telecamere e sistemi di videosorveglianza di fronte agli edifici scolastici. «Quello che è da apprezzare è il metodo, il cambiamento di passo che per quando mi riguarda vede comunque in ogni investimento un pezzettino riservato alle scuole – ha commentato l’assesora all’istruzione Rossella Dimaggio – Nei primi due anni è già stato fatto molto, ma anche questa volta c’è l’investimento per l’edilizia scolastica o la vita nelle scuole in generale»

«Abbiamo sempre pensato a trovare fondi per la sicurezza, attraverso bandi e finanziamenti – ha commentato Daniele Zanzi, assessore alla sicurezza – Ora abbiamo fondi nostri anche per la videosorveglianza vicino alle scuole, importanti per aumentare la percezione di sicurezza che i cittadini meritano di avere. A questo, si aggiungono però anche fondi per una migliore segnaletica e per supporti che aiutino a ridurre la velocità delle auto»

VENTI ABITAZIONI COMUNALI IN PIU’ PER VARESINI IN DIFFICOLTA’ CON I NUOVI FONDI

90mila euro infine saranno destinati per la riqualificazione di edifici di edilizia popolare comunale «Con quella somma siamo in grado di recuperare parte del patrimonio edilizio comunale che giaceva inutilizzato dalle passate amministrazioni – spiega Roberto Molinari assessore ai servizi sociali – Abitazioni di proprietà comunale, per troppo tempo lasciate andare senza intervenire, che ora stiamo pian piano rimettendo a disposizione. In tutto, erano circa un centinaio. Con questi fondi, rimettiamo a posto altri 20 appartamenti per situazioni socialmente difficili».

di stefania.radman@varesenews.it
Pubblicato il 30 maggio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore