Un mese al via di Italian Open Water Tour Challenge 2019

Monate (16 giugno) apre le danze con il suo bacino di acque ferme e purissime, poi Maccagno (7 luglio), Noli (15 settembre) e chiusura nella new entry di Ischia e le Isole Flegree il 12 e 13 ottobre

Generico 2018

Manca poco meno di un mese al via della quarta edizione di Italian Open Water Tour.

La macchina organizzativa è già oltre il giro di boa e sta definendo gli ultimi dettagli per continuare a cavalcare l’onda del circuito di nuoto in acque libere più spumeggiante d’Italia mentre i vincitori del Challenge 2018 stanno per “riscuotere” il proprio primo premio con la Traversata dello Stretto di Messina organizzata appositamente per loro da IOWT.

A siglare il successo dell’edizione 2018 di IOWT, non solo l’entusiasmo dei nuotatori e i numeri, che parlano di oltre 1.500 iscritti (provenienti da 14 regioni), ma soprattutto l’inserimento delle sue tappe nel Circuito Mondiale di Open Water World Tour. Una partnership prestigiosa, che proietta anche il nuoto amatoriale in acque libere in un “movimento” globale, una grande famiglia di atleti che hanno l’opportunità di viaggiare e competere nei quattro continenti.

GRANDI NOVITÀ E UN CALENDARIO PIÙ RICCO

Rinnovarsi continuamente per divertire sempre di più. Anche per il 2019, IOWT mette sul piatto importanti novità. Prima tra tutte l’inserimento in calendario di una nuova tappa. E che tappa… The Final Swim, ovvero il finale col botto, un appuntamento destinato a far parlare di sé anche oltre i nostri confini. IOWT porterà infatti i nuotatori più arditi nelle acque cristalline di Ischia e le Isole Flegree. Il 12 e 13 ottobre, gli atleti potranno scalare il ranking affrontando la Traversata Ischia-Procida, un’affascinante sfida di 6 km, e la Nuotata del Castello Aragonese, 3 km in uno scenario da sogno.

Tante novità anche in merito alle classifiche, ai ranking, alle categorie, oltre a nuove e molteplici formule di agevolazione per chi decide di gareggiare in più tappe del Tour.

Sono confermate, invece, la formula (con gare Hard Swim, Smile Swim e Relay) e le tappe dell’Italian Open Water Tour: sarà come di consueto Monate (16 giugno) ad aprire le danze con il suo bacino di acque ferme e purissime: ad un mese dallo start (tre settimane alla chiusura delle iscrizioni) già oltre 400 gli iscritti provenienti da tutta Europa (segnalata una folta rappresentativa russa) ma anche da fuori i confini continentali con nuotatori provenienti dall’Australia. Numeri in prospettiva di molto superiori ai 700 partenti del 2018 per un evento di nuoto open water oramai consolidato come tra i più importanti d’Italia.

Seconda tappa, Maccagno (7 luglio), che avrà un protagonista molto speciale nei Castelli e le prigioni di Cannero, gioielli del Lago Maggiore. Formula vincente di questa tappa al solleone di luglio, un assaggio di vacanze, la vita di spiaggia con i suoi ombrelloni, lo sport come momento di gioia e di aggregazione.

La pausa estiva di agosto porterà nuove energie e voglia di competere all’esercito dei nuotatori, che sarà pronto a schierarsi sul lido di Noli (15 settembre), davanti al paradiso naturale dell’Isola di Bergeggi. Le barche dei pescatori, il profumo della salsedine e le deliziose cabine bianche e azzurre a specchio di cielo, sono la cornice di un quadro ad acquarello. Non è un caso se questa sia la tappa più ambita dai nuotatori stranieri. Anche Noli sarà teatro di una grossa novità: la Hard Swim si trasformerà infatti in Big Swim, gara di 7 km sulla rotta Finale Ligure-Noli.

A chiudere il Tour, il consueto evento finale di premiazione, la festa che segna il termine dalla stagione delle acque libere e accompagna gli atleti di nuovo tra le corsie e il profumo del cloro.

Al vernissage per la mostra di Guttuso

LE PARTNERSHIP

Gemellata a IOWT dalla nascita e consolidata per vocazione, la Società Nazionale di Salvamento continuerà ad affiancare il Tour. A garanzia di un coordinamento generale altamente specializzato e a tutela della sicurezza e dell’incolumità degli atleti, priorità assoluta degli organizzatori.

IOWT prosegue con orgoglio l’impegno, attraverso il programma di charity “Open water, open mind” a sostegno di Terre des Hommes, alla quale sono destinate parte delle quote delle iscrizioni alle gare del circuito e raccolte fondi che avranno luogo in occasione delle singole tappe. “Open water, open mind” è anche il nome del Trofeo messo in palio ad ogni tappa tra i donatori Avis, a suggello di una forte partnership caratterizzata dal gonfiabile di partenza delle gare che a Monate e Maccagno vedrà Avis Provinciale Varese in prima linea mentre a Noli Avis Regionale Liguria, Provinciale Savona e Comunale Noli.

Un’altra buona notizia per i partecipanti è la conferma, anche per il Tour 2019, della copertura fotografica professionale integrale delle gare da parte di HLMPHOTO, le cui foto scattate da riva e dalla barca, atleta per atleta, verranno offerte in download gratuito.

Sicurezza e prestazioni sono anche gli obiettivi di un nuovo e prestigioso partner che affiancherà l’edizione 2019 del Tour: la compagnia francese Crosscall, produttrice di smartphone pensati e progettati per affrontare tutte le attività outdoor.

Iscrizioni aperte sulla rinnovatissima piattaforma www.italianopenwatertour.com .

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 maggio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore