Whirlpool, l’invito del sindacato: «A Roma per farci sentire»

Dopo lo stato di agitazione e i presidi fuori dallo stabilimento di Cassinetta, la manifestazione in programma per il 4 ottobre. Otto ore di sciopero nazionale

Sciopero Whirlpool 24/09/2019

«Abbiamo deciso di allargare le adesioni per la partecipare a questa importante iniziativa a tutto il territorio».

Così spiegano il senso dell’iniziativa che porterà anche i lavoratori varesini a Roma i delegati sindacali di Whirlpool Chiara Cola (Uilm), Matteo Berardi (Fiom) e Tiziano Franceschetti (Fim Cisl). La manifestazione nazionale si terrà il prossimo 4 ottobre a Roma in un momento difficile dopo le notizie legate alla chiusura degli stabilimenti napoletani del gruppo.

La reazione del sindacato è stata ferma: dopo la proclamazione dello stato di agitazione in tutto il gruppo, con sciopero degli straordinari e della flessibilità con 8 ore di sciopero il giorno 25 settembre, arrivano ora le ulteriori 8 ore di sciopero il giorno 4 ottobre con manifestazione nazionale nella capitale.

In particolare la Rsu di Cassinetta chiede il rispetto degli accordi per tutti gli stabilimenti e il mantenimento di tutte le missioni produttive in Italia.

«A tutti quei lavoratori che hanno lavorato presso Whirlpool e che anche in passato hanno fatto sempre la loro parte, ed a tutti i cittadini che vogliono essere protagonisti nel salvaguardare quest’azienda sul territorio. La partecipazione di Whirlpool è numerosa tuttavia vorremmo dare la possibilità anche a chi non siamo riusciti a contattare di potervi partecipare».

Avarie

Per tutti coloro che vorranno partecipare occorre telefonare entro mercoledì 2 ottobre  presso la sede Rsu  allo 0332 759807.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 settembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore