A giorni lo scioglimento ufficiale della proloco

L'annuncio di Peppe Cerruto, presidente uscente «con rammarico e delusione»

Avarie

Nessuna volontà, a parte le «chiacchiere da bar», per far vivere la proloco di Luino, che a giorni risulterà tecnicamente sciolta. La cessazione della vita dell’associazione era stata stabilità come si ricorderà nel luglio scorso, quando il consiglio d’amministrazione dell’associazione aveva dato mandato al presidente di operare per lo scioglimento, atto che verrà preso a giorni, e messo nero su bianco.

Lo annuncia lo stesso presidente uscente, Peppe Cerruto, che affida notizia e commento a un laconico post sulla pagina facebook dell’associazione.

«È con rammarico e delusione, nonostante la lunga attesa dopo l’incontro con il Sindaco Avv. Andrea Pellicini, dove di comune accordo si era deciso di spostare qualsiasi decisione dopo le vacanze estive, che ho deciso di depositare gli atti per lo scioglimento della Pro Loco di Luino», esordisce Cerruto.

«E dopo le varie cordate di persone anonime, in quanto ancora oggi non conosco chi siano e quali interessi avessero; dopo le missive di due cittadini che lamentavano la carenza di notizie su quale fosse il proseguo della proloco Luinese; dopo i vari proclamati incontri pubblici», «mi tocca prendere atto che né da parte dell’attuale amministrazione né tanto meno da chi con voga si era prodigato e proposto anonimamente con proclami sui quotidiani e con chiacchiere da piazza nei confronti della mia persona e nei confronti del mio operato, abbia avuto veramente a cuore il futuro della proloco».

«E così dopo aver atteso ben oltre le vacanze estive, siamo quasi alle vacanze natalizie e ho deciso di ottemperare al mandato conferitomi dall’assemblea straordinaria tenutasi il 06 luglio 2019 scorso, di depositare gli atti per lo scioglimento della Proloco di Luino lasciando così spazio alle associazioni che secondo il loro dire amano la città, che con propizio impegno volontario e privo di qualsiasi altro interesse ne promuovono l’immagine e il turismo».

Infine l’annuncio: «Nei prossimi giorni provvederò alla consegna delle attrezzature e di quanto in possesso della Proloco alle associazioni che avevamo individuato insieme ai miei collaboratori. Un sentito grazie va a chi in questi mesi, con il proprio silenzio, ha voluto dimostrare il proprio interesse e amore nei confronti della Proloco, associazione storica ed importante, al punto di privane l’esistenza alla città».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 ottobre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore