Tormento e Kaso, la storia del rap italiano a Glocal

La loro carriera è iniziata quando Varese era tra le capitali della musica rap nazionale e non si è più fermata. I due rapper raccontano la loro esperienza, accompagnati dal discografico Francesco Brezzi di Ghost Records

Tempo libero generica

Hanno mosso i primi passi nella scena Hip Hop italiana negli anni Novanta, quando Varese era tra le capitali della musica rap nazionale (Varese era il New Jersey, Milano New York…). Hanno passato le giornate tra rime e freestyle, protagonisti di quel movimento che è poi esploso in tutta Italia.

Stiamo parlando di Tormento e Kaso, due nomi del mondo della musica che oggi non hanno bisogno di presentazioni e che saranno i protagonisti dell’incontro di giovedì 7 novembre, alle 18, al Teatro Santuccio di Varese (via Sacco) all’interno dell’ampio programma di Glocal, il festival del giornalismo giunto alla sua ottava edizione. Un incontro libero e gratuito, dedicato agli amanti del genere e a coloro che vogliono conoscere il mondo della musica e i suoi retroscena.

Ripercorrendo la carriera musicale di Tormento infatti, i due rapper accompagneranno il pubblico in un percorso a tappe che dagli Anni ’90 arriverà fino ai giorni nostri e alla nuova scena Hip Hop. Si parlerà quindi dei tempi de “La mia coccinella”, brano che ha dato vita a un mercato che in Italia non esisteva, o di “Dimmi di sbagliato che c’è”, singolo che ha vinto il Festivalbar, fino alle ultimissime “Acqua su Marte” e “2 gocce di Vodka”.

Ancora oggi infatti, Tormento rappresenta una figura di riferimento per le nuove generazioni e continua a contribuire alla crescita di diversi artisti. È considerato il fondatore e l’innovatore di un genere musicale ed è una figura amata e rispettata nel mondo della musica italiana. D’altro canto Kaso, è attivo dalla fine degli Anni ’90; influenzato dallo storico gruppo OTR, non ha mai smesso di collaborare come rapper e produttore con nomi come Bassi Maestro, i Crookers e il duo Goedi e Medda (Microspasmi). Negli ultimi mesi ha pubblicato alcuni singoli che anticipano l’uscita del suo nuovo progetto discografico.

L’incontro inoltre, sarà l’occasione per conoscere da vicino il mondo discografico. Al fianco dei due rapper ci sarà infatti Francesco Brezzi, fondatore della Ghost Records, che racconterà come è cambiata la discografia e quali sono i fattori che l’hanno maggiormente influenzata. L’incontro sarà moderato da Adelia Brigo, giornalista di VareseNews.

L’incontro è accredito dall’Ordine dei Giornalisti della Lombardia ed è valido per la formazione professionale continua dei giornalisti (è possibile iscriversi sulla piattaforma Sigef).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 ottobre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore