Quantcast

Mascotte Archeo di Varese 4U: ecco i 10 finalisti

Tutti possono aiutare la giuria a scegliere il disegno che meglio rappresenta i siti archeologici del Varesotto: si vota sui social

Generico 2018

Un dinosauro, qualche attrezzo del mestiere o un buffo personaggio: chi sarà a rappresentare i siti archeologici della provincia di Varese?
Il concorso Crea la Mascotte di Varese 4U Archeo è giunto alla fase finale. Con molta fatica abbiamo scelto i dieci disegni finalisti tra i quasi duecento lavori inviati a bambini@varesenews.it nelle scorse settimane da bambini che frequentano le scuole medie o gli ultimi tre anni delle elementari.
In palio c’è un’attività a cura di Archeologistics e Morandi tour per tutta la classe del vincitore.
Ci aiutate a scegliere la mascotte di Varese 4U tra questi dieci finalisti con un like su Facebook?

Galleria fotografica

10 mascotte finaliste per Varese 4U Archeo 4 di 10

I finalisti più giovani sono due bambini di terza elementare con due dinosauri. C’è l’Archeorex di Fabio Alejandro Martinez Corado della 3C della primaria Pascoli di Varese, con il suo cinturone pieno di attrezzi da provetto archeologo, e poi c’è lo Spinosauro di Davide Notarnicola della 3A della primaria di Azzio: “Un dinosauro con un carattere spinoso ma non è cattivo – assicura Davide – Non vuole far male a nessuno e avvisa tutti di mantenere la distanza di sicurezza”. E a guardarlo bene le ombre di pancia e zampe trasformano il suo corpo in uno smile.

Il caso, assieme alla creatività dei piccoli autori, ha voluto che ben due disegni siano in finale per una stessa classe, la 4B della primaria Galvaligi di Solbiate Arno. A rappresentare la classe (e la scuola) il disegno dolcissimo e originale di Giogia Carlini, con due volpi accoccolate in un cuore, mamma e cucciolo, al centro di quattro riquadri che rappresentano ciascuno una diversa caratteristica del Varesotto (i laghi, i panorami prealpini, il Sacro Monte e i prati): “Amiamo il nostro territorio e la nostra storia”, è il messaggio di Giorgia. In finale anche Leonardo Marchionna che invece ha proposto come mascotte un bambino dell’epoca primitiva “che impugna un osso ed una freccia di selce , indossa una veste con la lettera “V” di Varese , ed un bracciale con scritto 4U”.

Arriva sempre da Solbiate Arno, ma da un altra primaria, la Manzoni, il piccolo Archeo di Gaia Gandini della 4B che ha avuto un’idea semplice, originale ed efficace:“Ho pensato ad un sasso Archeologo perché la maggior parte dei reperti sono sassi”

Altro personaggio finalista per Varese4U Archeo è il signor “Uovo fossile” di Riccardo Di Francesco della classe 4B della primaria De Amicis di Castellanza che da solo di Mascotte ne ha proposte ben dieci. Ai fini del concorso però ha dovuto sceglierne uno, arrivato in finale, tutto composto di uova e ossa fossilizzate ma “state tranquilli – spiega Riccardo – nessuno ci farebbe una frittata. Con quei baffi e quegli occhioni fa ridere tutti i bambini”.

La scuola più rappresentata è invece la secondaria di primo grado Enrico Fermi di Porto Ceresio (scuola che ha partecipato in massa all’iniziativa con oltre cento disegni). Un lavoro accurato in cui ragazzi hanno dimostrato grande impegno, fantasia, conoscenza e passione per l’argomento rappresentati in finale da Elizabeta Nikolli della 2A che ha creato per Varese 4U una lente di ingrandimento dai grandi occhi, capace di scovare un piccolo fossile ma non di spiegarne i misteri: per quello servono gli studiosi! Si è concentrata invece sugli strumenti specifici usati dagli archeologi Houda Bellachhab classe 2D, l’unica a proporre come mascotte un casco, con malepeggio (un piccolo piccone) e un trowel (cazzuola) incrociati. “Ho aggiunto due occhi e due sopracciglia per fare un’animazione”, spiega Houda.

Ci sono poi due dinosauri: quello in carne ed ossa proposto da Sophya Orlando della 2B, che tiene in mano una lente d’ingrandimento. “Il corpo è in bianco e nero perché rappresenta ciò che secondo me è ancora da scoprire – spiega Sophya – Solo ciò che è all’interno della lente è colorato: è quello che abbiamo già scoperto”. Infine, a rappresentare in finale la media di Porto Ceresio c’è lo scheletro di T-Rex, creato da Alessandro Scipioni della 1B: un archeologo con cagnolino al guinzaglio e nelle mani “un piccone e un pezzo di ambra con dentro una zanzara in stile Jurassic Park”.

Tutti e dieci i disegni finalisti saranno pubblicati sulle pagine Facebook di Varesenews e Varese 4U e sul gruppo Fb Varesenews bammbini. Per aiutarci a scegliere la mascotte che meglio rappresenta i siti archeologici del nostro territorio potete mettere un like sul vostro disegno preferito entro le ore 12 di lunedì 6 luglio: la giuria ne terrà conto per il verdetto finale che sarà reso noto venerdì 10 luglio.

Infine pubblichiamo qui sotto una galleria di menzioni speciali. Come anticipato, scegliere i finalisti è stato davvero complicato: i disegni che seguono sono quelli che maggiormente ci è costato escludere per fantasia accuratezza e significato.

 

 

di
Pubblicato il 30 Giugno 2020
Leggi i commenti

Galleria fotografica

10 mascotte finaliste per Varese 4U Archeo 4 di 10

Galleria fotografica

Mascotte Archeo quasi finaliste 4 di 11

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore