Quantcast

Spazio Kabum: il circo secondo Uisp

Riapre lo spazio di via Guicciardini, casa dell'associazione varesina che conta oltre 500 soci. La vicepresidente Pessina: "Alle discipline tradizionali aggiungiamo qualche novità"

spazio kabum uisp varese

Una asd giovane, ma con profonde radici nei valori e nella storia Uisp. È Spazio Kabum, asd varesina nata appena nel 2016, ma che conta già circa 500 soci, come racconta con orgoglio Alessandra Pessina, vicepresidente ed anima Uisp di questa realtà che nel quartiere Bustecche di Varese propone le arti circensi per tutti, “dai 18 mesi ai 99 anni”.

Insieme al presidente, Damiano Petitti e a Martino Miele, Alessandra ha creato un’asd propria, da portare avanti con impegno e dedizione ai soci, dopo una vita in Uisp: «Sono entrata in Uisp nel 2002 spiega – con il servizio civile. E da lì non me ne sono più andata, passando dal direttivo del Comitato Territoriale fino a quello regionale. Per tanti anni mi sono occupata dello sport in carcere, e oggi sono nel direttivo anche di Solidaria, srl Uisp che si occupa di corsi a livello regionale».

Kabum, insomma ha radici solide e ben presenti i valori Uisp, e anche la scelta dello sport proposto lo dimostra: «Il circo non prevede competizioni. Non ci sono gare o campionati, tutto quello che si fa è per se stessi, per migliorare il rapporto con il proprio corpo e col mondo – spiega Alessandra – e poi è uno sport completo: non c’è un lato del corpo che prevale sull’altro, come avviene in molte altre discipline. Nel circo lato destro e lato sinistro devono coordinarsi, andare di pari passo per compiere movimenti e sforzi molto complessi. Un esercizio fondamentale anche per il cervello!».

La passione con cui i giovani fondatori portano avanti l’attività è evidente, e durante il lockdown se ne è avuta la dimostrazione. Dopo il primo shock, sono stati subito organizzati cicli di lezioni per i soci ma non solo. Il mezzo usato sono state le dirette facebook, due volte a settimana per i soci dagli 11 anni in su, un appuntamento settimanale per i più piccoli. «Uno sforzo importante, ma che abbiamo ritenuto necessario – spiega Alessandra – soprattutto per restare il più possibile vicini ai nostri soci, per dare loro qualcosa che scandisse il tempo e la monotonia, che distraesse dall’angoscia di quei mesi surreali». E lo sforzo ha pagato: non solo le dirette sono state un veicolo di pubblicità, ma la volontà di vicinanza è stata percepita talmente che i soci hanno scelto di sostenere anche economicamente un’asd che, come le altre, sarebbe altrimenti in grande difficoltà. «C’è chi ha semplicemente rinunciato a chiedere indietro la quota di marzo già pagata, e qualcuno addirittura ha lasciato delle donazioni. E oggi, a pochi giorni dalla riapertura ufficiale, le iscrizioni sono sensibilmente più dell’anno scorso».

Giovedì 17 settembre, infatti, lo spazio di via Guicciardini 114 riaprirà: «Abbiamo le nostre proposte già rodate e qualche nuova disciplina – spiega Alessandra – acrobatica a terra, acrobatica aerea, giocoleria ed equilibrio restano, e in più proporremo palo cinese, hula hop e flessibilità, oltre a qualche breve ciclo di lezioni sul teatro fisico».
Kabum quindi riparte con grinta, sempre con l’attenzione alla sicurezza, ma con un obiettivo preciso: crescere e divertirsi.

SPECIALE UISP – Tutti gli articoli di VareseNews in collaborazione con UISP Varese

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 17 settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore