Zuffa in centro a Varese sabato pomeriggio

Alcune decine di ragazzi presenti e scappati prima dell'arrivo delle pattuglie

polizia locale provincia di varese apertura

Sono volati schiaffi e parole grosse sabato pomeriggio fra via Milano e via Morosini a Varese per una zuffa che ha rischiato di degenerare se non fossero state le sirene delle auto delle pattuglie a far disperdere i gruppi di giovanissimi.

Siamo nella zona fra le stazioni del capoluogo il centro città.

Due ragazze appartenenti ad altrettante compagnie si sfidano e vengono alle mani, con l’intervento a supporto dei gruppi di coetanei.

Partono spintoni, qualche colpo e viene chiamata la polizia. Sul posto accorrono le volanti e le macchine della Locale quando è oramai tutto finito.

Non è il primo episodio del genere che si segnala in questi mesi e senza arrivare agli accessi della maxi rissa di Gallarate con feriti, anche a Varese in più di un’occasione spesso giovanissimi vengono alle mani per un nonnulla, spiegano gli agenti abituati ad affrontare la strada.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 15 Febbraio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da gokusayan

    Ma i genitori di questi dove sono???

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.