Emergenza a Luvinate dopo lo straripamento del Tinella

Il sindaco Boriani invita a non uscire di casa. La Protezione civile in arrivo per mettere in sicurezza l'area

Luvinate ancora in emergenza. Le piogge abbondanti hanno causato l’uscita del torrente Tinella. La via San Vito è invasa da acqua e detriti. Disagi anche lungo la via Bertini ma la Statale, che taglia il paese, non è stata interessata. Il ponte in via San Vito è stato chiuso al traffico.

Galleria fotografica

Un fiume di fango su Luvinate 4 di 19

Il sindaco Alessandro Boriani raccomanda di non uscire di casa. La protezione civile sta intervenendo per mettere in sicurezza l’area. È stata convocata l’unità di crisi per seguire l’evoluzione della situazione attraverso le squadre della protezione civile  attivate e gli uffici territoriali di Regione.

Ricordiamo che lungo il letto del torrente sono in corso lavori di sistemazione e messa in sicurezza finanziati da Regione Lombardia. Opere urgenti dovute proprio ai danni causati dall’esondazione di questo torrente che si ingrossa in occasione di piogge particolarmente abbondanti.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 28 Luglio 2021
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Un fiume di fango su Luvinate 4 di 19

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.