Allerta meteo, a Luvinate si chiudono strade, ponti e sentieri

In via precauzionale a Luvinate sono state predisposte chiusure nelle zone più colpite lo scorso 28 luglio.

luvinate tinella allagamento

A seguito dell’allerta meteo regionale del primo pomeriggio il Sindaco di Luvinate, Alessandro Boriani, ha firmato ordinanza di chiusura al transito di via San Vito e via Matteotti in via cautelativa e tenuto conto dello stato di precarietà conseguente agli eventi alluvionali del 28 luglio scorso.

Oltre a questo si conferma la validità di un’ordinanza già in vigore che prevede la chiusura al transito sul sentiero 10/zona Zambella/Poggio di Luvinate

“La sicurezza parte anche dalle misure che ogni cittadino mette in campo in situazioni di preallarme -spiega Boriani-. Evitare la vicinanza ai corsi d’acqua, attivare misure di prevenzione personale, evitare scantinati, non sostare sui punti o nei luoghi segnalati a rischio ondate improvvise è fondamentale”.

Per ogni evenienza è attivo il numero della Protezione Civile 3356908424.

L’eterna lotta tra Luvinate e il maltempo: “Non riusciamo a finire i lavori che arriva una nuova tempesta”

 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 04 Agosto 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.