Il Città di Varese entra nel 2022 con ottimismo

Dalla posizione in classifica ai lavori alle Bustecche, sono diversi i punti che fanno ben sperare nell’ambiente biancorosso

Serie D, Varese - Sanremese 2022

Il 2021 si è chiuso con un pareggio senza reti nella nebbia di Saluzzo (leggi qui). Un punto che ha lasciato un po’ di amarezza in casa Città di Varese, che con una vittoria avrebbe conquistato il secondo posto in classifica. Il rammarico di non aver vinto è però un segnale positivo: l’ambizione non manca e la squadra di mister Ezio Rossi punta a obiettivi importanti.

C’è molto altro nel mondo biancorosso: oltre alla compagine che sta affrontando il Girone A di Serie D, sono diversi i temi che fanno vivere il nuovo anno con ottimismo, dal centro sportivo delle Bustecche alla crescita di settore giovanile e femminile. 

CENTRO SPORTIVO BUSTECCHE

Da qualche settimana, Disabato e compagni si stanno allenando sul nuovissimo sintetico del centro sportivo varesino delle Bustecche. Il fatto che il Varese abbia una sua base di allenamenti è già di per sé una notizia storica. In passato il tema è spesso stato il tallone di Achille delle varie società che si sono succedute e hanno portato prima squadra e giovanili a migrare in giro per la provincia – e anche oltre pensando a quella Primavera spostata a Milano – in cerca di campi a disposizione. Il “progetto Bustecche” però è ancora in pieno divenire: nei prossimi mesi verranno sistemati gli spogliatoi, la tribuna e un altro campo per gli allenamenti. Il rione varesino diventerà così la casa di tutta la società biacorossa, un fortino che sarà un punto di forza per il club.

SETTORE GIOVANILE E FEMMINILE

Dopo il primo anno di orientamento in Serie D, con la Juniores, il Varese ha deciso di porre le basi per il futuro con le squadre giovanili. Dai primi calci affidati a Marco Caccianiga, al serbatoio per la prima squadra, con un organigramma importante. Oltre ai biancorossi del futuro, l’estate del 2021 ha visto la nascita della squadra femminile, che si sta disimpegnando nel campionato di Promozione.

Serie D, Varese - Sanremese 2022

PRIMA SQUADRA

Dopo un primo anno così così, falcidiato dal Covid e con un inizio pessimo, la salvezza dell’anno scorso è stato un punto di partenza per costruire qualcosa di importante in questa stagione. E così sta avvenendo: anche nel 2021 l’avvio di campionato è stato un po’ a rilento – nulla a confronto della passata stagione, sia chiaro – ma dopo aver superato i primi ostacoli e qualche disattenzione pagata a caro prezzo, la squadra ha iniziato a inanellare risultati e soddisfazioni. Il punto di partenza è stata la solidità difensiva: la retroguardia biancorossa non subisce gol su azione da Borgosesia, alla quinta giornata di campionato, e ha fatto registrare la bellezza di 7 clean sheet nelle ultime 9 uscite. Il “Franco Ossola” è finalmente tornato a essere un punto di forza per la squadra di mister Ezio Rossi, che a Masnago non ha mai perso nelle 8 gare disputate, vincendone cinque. Il nuovo anno si aprirà con un doppio appuntamento casalingo nel giro di pochi giorni (5 gennaio recupero con la Caronnese e 9 gennaio sfida al Pdhae) per chiudere il girone di andata nella maniera migliore.

CLASSIFICA, PLAYOFF, PROMOZIONE

Come detto, il pareggio di Saluzzo ha negato al Varese la possibilità di salire al secondo posto, che rimane comunque a un solo punto di distanza. Tolto il Novara, che ha preso un buon vantaggio e – salvo cataclismi interni – dovrebbe conquistare il primo posto, dietro la lotta rimane serrata con almeno sei squadre a giocarsi i quattro posti nei playoff. Attualmente, dal Chieri secondo al Derthona nono, ci sono appena 4 punti. Una volta arrivati nella post season sarà determinante la voglia della società di fare il salto di categoria. Dal Girone A lo scorso anno non ci sono state promosse tra i professionisti: il Gozzano ha rinunciato nonostante il primo posto e la Castellanzese, vittoriosa ai playoff, ha deciso di declinare la possibilità di entrare nelle graduatorie per i ripescaggi. Ciò fa pensare che, arrivando ai playoff, basterebbe mettere il “gettone” per andare a riempire i buchi della Serie C.

VISIONI FUTURE

Ma la società biancorossa ha la volontà di tornare tra i professionisti già dalla prossima stagione? Il club sta lavorando con i passi ben ponderati per non strafare e proseguire l’opera di costruzione per un futuro solido. Con mister Ezio Rossi, che è diventato un punto di riferimento importante non solo sul campo, il rapporto si è consolidato e potrebbe essere di lungo corso, così da programmare anche a lungo termine. Il Varese ha la volontà di migliorare sotto tanti aspetti, non solo quelli legati ai risultati sul campo e questo è forse uno dei punti più importanti della visione del futuro biancorosso.

L’incognita maggiore relativa al club potrebbe riguardare la situazione di Antonio Rosati. L’imprenditore milanese non ha incarichi in società ma è il finanziatore di riferimento (o per lo meno non ha mai negato di esserlo) e sta attraversando una vicenda giudiziaria che in primo grado lo ha visto condannato a 9 anni per una serie di reati tributari. L’iter proseguirà con l’Appello ma è possibile che in caso di nuova condanna potrebbero esserci ripercussioni sul club biancorosso.

Detto ciò, sicuramente il 2022 sarà un altro anno importante per il Città di Varese, pronto per fare altri passi in avanti. Qualcuno è già inserito nel crono-programma societario, qualcun altro – chissà – potrebbe venire cammin facendo.

Francesco Mazzoleni
francesco.mazzoleni@varesenews.it
Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 28 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.