Matteo Malfatti guida i Mastini nel derby del “dopo-Barrasso”

Il direttore sportivo torna dopo 12 anni sulla panchina dei gialloneri per affrontare il Como (giovedì 30, ore 19,30, Agorà di Milano). La squadra vuole reagire dopo il "tradimento" del coach americano

Matteo malfatti

Eppur si gioca: giovedì sera (30 dicembre, ore 19,30) all’Agorà di Milano andrà in scena il derby di hockey su ghiaccio tra i Mastini Varese e il Como. Una partita – penultima di stagione regolare – che era sembrata a rischio per via di alcune positività al tampone tra i lariani: invece è stata confermata e andrà regolarmente in scena.

La gara sarà, per i gialloneri, la prima del “dopo Barrasso”: come noto l’allenatore americano ha improvvisamente lasciato la squadra al termine del match di Santo Stefano a Cavalese per accasarsi all’Asiago, lasciando senza parole i giocatori e lo staff. E senza allenatore un team che contro il Como sarà diretto da Matteo Malfatti: non una novità visto che l’ex giocatore – vinse i due scudetti dell’87 e dell’89 – ricoprì l’incarico di head coach tra il 2007 e il 2009. Malfatti oggi è il direttore sportivo della squadra ma, in attesa di trovare un tecnico che possa raccogliere l’eredità di Barrasso, si affaccerà alla balaustra per guidare i suoi ragazzi in un confronto atteso e delicato.

Il Como dell’ex Massimo Da Rin, con molti giocatori già visti in giallonero, sta disputando un’ottima stagione: i lariani sono sesti con 23 punti (4 in più del Varese) e una partita in meno, quella saltata domenica scorsa con l’Alleghe, fondamentale per la qualificazione al Master Round. Un girone che i Mastini non disputeranno, visto che parteciperanno al Relegation Round che mette comunque in palio tre posti playoff. Top scorer comaschi l’ex Asinelli e il messicano Majul Villasenor con 12 punti ciascuno; in porta c’è Federico Tesini, 27 volte in giallonero in passato.

All’andata la squadra allora di Barrasso (che nel frattempo ha esordito con l’Asiago vincendo 5-4 a a Kitzbhuel) disputò la peggior partita dell’anno rimediando un sonoro 4-0 che ebbe, almeno, l’effetto di dare una scossa. Da quel momento il Varese alzò il livello del gioco cominciando anche a incamerare risultati positivi. Vedremo se stavolta arriverà anche una vittoria: sarebbe una grande risposta di Vanetti e soci al momento di difficoltà causato dal “tradimento” del coach bostoniano.

All’Agorà dirigeranno Bassani e Volcan coadiuvati da Grecchi e Cristeli e i tifosi gialloneri guarderanno con interesse anche al match tra Bressanone e Dobbiaco che cambierà – comunque vada – la parte bassa della graduatoria. Davanti invece, occhi puntati su Unterland-Valdifiemme. Match in diretta su Radio Village.

PROGRAMMA (17a giornata): Varese – Como (19,30); Bressanone – Dobbiaco; Alleghe – Pergine; Unterland – Valdifiemme; Caldaro – Appiano.

CLASSIFICA – Valdifiemme, Caldaro 34; Unterland 33; Pergine 29; Alleghe* 25; Como* 23; Dobbiaco 21; VARESE 19; Bressanone 13; Appiano 6.

Damiano Franzetti
damiano.franzetti@varesenews.it

VareseNews è da anni una realtà editoriale, culturale e sociale fondamentale per il territorio. Ora hai uno strumento per sostenerci: unisciti alla membership, diventa uno di noi.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 29 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.