Girometta d’oro 2017 all’ad della Juventus Giuseppe Marotta

Domenica 7 maggio la Famiglia Bosina consegnerà la Girometta d'Oro. La cerimonia dalle ore 10 in Salone Estense del Comune di Varese

Beppe Marotta all'Università dell'Insubria (inserita in galleria)
Beppe Marotta all'Università dell'Insubria (inserita in galleria)

Domenica 7 maggio la Famiglia Bosina attribuirà la Girometta d’Oro, il premio che ogni anno viene assegnato a varesini che si sono distinti per impegno e capacità professionali, artistiche, sportive, politiche e non solo. Nell’albo d’oro sono inseriti nomi prestigiosi che toccano gli ambiti più svariati, da Alfredo Binda a Fabrizio Macchi, da Salvatore Furia a Liala, da Piero Chiara a Giacomo Campiotti. La cerimonia per l’edizione 2017 della Girometta d’oro si svolgerà domenica 7 maggio nel Salone Estense del Comune di Varese a partire dalle ore 10, la cerimonia proseguirà poi con il corteo fino alla basilica di San Vittore dove alle 11.30 si svolgerà la Messa.

I nomi a cui verrà conferita la Girometta d’Oro sono stati presentati questa mattina in una conferenza stampa in cui erano presenti i rappresentati della Famiglia Bosina, Luca Broggini, Cristina Iotti e Micalizzi Giuseppe, per il Comune di Varese era presente il vicesindaco Daniele Zanzi.

A ricevere quest’anno la Girometta d’oro sarà Giuseppe Marotta, uomo di sport che sa guardare con passione, capacità e positività agli aspetti più belli del calcio portando sempre nel cuore i colori bianco – rosso varesini.

A ricevere invece il Premio Attività Commerciale sarà la Pasticceria Brenna dei fratelli Cardani per gli oltre 80 anni di attività commerciale. Tra le motivazioni del premio si legge: dal primo negozio di confetteria – pasticceria in corso Matteotti, ai successivi in via Vittorio Veneto e piazza XXVI maggio, fino all’attuale Bar Pasticceria Gelateria, sempre a Biumo inferiore, ha regalato note di dolcezza alla città di Varese, tramandando un prezioso lavoro artigianale per quattro generazioni.

Il premio “Mamma dell’anno 2017” andrà invece a Cristina Frascoli. La dottoressa Frascoli riceverà questo premio perché – si legge nelle motivazioni – persona dotata di intelligenza, cultura ed esemplare umanità, è riuscita a coniugare la professione medica con il ruolo di moglie e mamma di sette figli con coraggiosa normalità. Con umiltà e riservatezza è sempre disponibile a ogni richiamo di aiuto e di amore da parte del prossimo. Questo premio verrà consegnato nella Basilica di San Vittore, domenica 7 maggio, dopo la benedizione.

Durante la conferenza di questa mattina inoltre, il Cavaliere Giampietro Rossi e il dottore Angelo Monti, hanno presentato i premiati con il titolo di “Maestri del lavoro” che verranno celebrati sempre domenica 7 maggio. Come ogni anno, infatti, in occasione della festa di San Vittore, patrono della città di Varese, i nuovi Maestri del lavoro vengono ricevuti a Palazzo Estense. Si tratta dei cittadini a cui, con decreto del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, il primo maggio è stata conferita la “Stella al Merito del Lavoro”. Quest’anno a ricevere questo prestigioso riconoscimento sono stati i varesini Vitaliano Segna e Vincenzo Agrifoglio. Il sindaco di Varese, Davide Galimberti, nel corso della cerimonia che si svolgerà domenica 7 maggio alle 10 nel Salone Estense, esprimerà ai nuovi Maestri del Lavoro, la stima e la gratitudine, a nome della comunità varesina, per l’esemplare impegno lavorativo con cui gli insigniti onorano la nostra città. Durante la cerimonia verrà consegnata una pergamena e la medaglia dei 200 anni della Città di Varese.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.