Primo week-end di grandi partenze a Malpensa

I due terminal dell'aeroporto presi d'assalto: 300 mila tra arrivi e partenze dal 2 al 4 agosto in un mese che si profila positivo

Che la crisi a Malpensa sia in fase di superamento lo hanno ripetuto in tanti, finalmente si ha anche una conferma visiva e numerica. Agosto porta con sé i consueti picchi di arrivi  partenze e anche in questo primo anno post Alitalia l’aeroporto della brughiera fa registrare numeri record. Domenica 3 agosto i passeggeri in transito dallo scalo varesino sono 79 mila, nella prima tre giorni di esodo vero, da sabato 2 a lunedì 4 agosto, in tutto saranno 300 mila le persone che decolleranno o atterreranno a Malpensa. I movimenti e gli aerei sono diminuiti, questo è noto e lo si vede ad occhio nudo, ma il potenziamento dei voli da parte di numerose compagnie, easyJet in testa che al terminal 2 si è creata o una vera e propria seconda casa di tutto rispetto colorando tutto di arancione, ha permesso di ridurre il gap dovuto al ridimensionamento pesante di Alitalia. Con lo spostamento dei voli charter al T1 e il T2 dedicato alle low cost il via vai di gente che va e che arriva è continuo, i ritmi di lavoro per gli addetti di Sea, la società che gestisce Malpensa e Linate, sono frenetici. Per quanto riguarda le mete di chi è in partenza, come sempre la fanno da padrone le capitali e le grandi città europee, servite con un’offerta mai così ricca dai vettori a basso costo: Londra, Madrid, Barcellona, Valencia, Lisbona e Berlino sono raggiungibili con poche decine di euro e così si vedono aumentare i viaggiatori “zaino in spalla”, una volta prerogativa quasi esclusiva di stazioni di treni e bus. Per i turisti un po’ più pretenziosi non mancano le offerte per Egitto, Zanzibar, isole Baleari e Grecia, mentre chi ha voglia e possibilità di aspettare l’ultimo minuto si fionda al banco di Last Minute Tour, ormai una vera e propria istituzione per chi cerca occasioni da prendere al volo. Infine, novità interessante frutto di una serie di tasselli che si incastrano alla perfezione (dollaro debole, aumento dell’offerta dei colossi Usa a Malpensa, prezzi abbordabili e così via) aumentano in misura esponenziale quelli che scelgono di partire per Oltreoceano. Tantissimi hanno scelto la prenotazione on line, altri si affidano ancora alle agenzie turistiche che offrono pacchetti completi, altri ancora si mettono in fila per tornare a casa, in Albania, Marocco, Tunisia e un po’ ovunque nel mondo, in quello che, nonostante Alitalia, sta tornando ad essere un importante crocevia multietnico e multicolore.   

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 agosto 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore