É nato il “Consiglio dei bambini”

Nella serata di martedì 20 novembre c'è stato il primo consiglio dei bambini. Molto soddisfatto il sindaco Astuti: «Primo passo per la "Città a prova di bambino"»

Nella serata martedì 20 novembre si è svolto a Malnate il consiglio comunale dei bambini, un ulteriore passo dell’amministrazione per il progetto “Città a prova di bambino”. A formare il mini-consiglio ci sono quattordici giovani alunni delle scuole elementari di Malnate e Gurone delle classi quarta e quinta. Sarà loro compito inoltrare richieste all’amministrazione per migliorare Malnate, vedendo con i loro occhi i problemi che sono presenti sul territorio, per poi discuterne in consiglio e provvedere a mettere in pratica la richiesta.
«È stata una giornata importante – spiega il sindaco Samuele Astuti – perché indica l’inizio del nostro progetto verso i più piccoli e questo è un passo fondamentale. Spesso diciamo a loro di sognare, progettare o costruire, adesso è venuto il momento di cambiare rotta e iniziare a sentire anche la loro opinione».
Nel corso del consiglio dei bambini, l’Unicef ha premiato il sindaco Samuele Astuti, in rappresentanza di Malnate, come “Comune dei Bambini”. 
 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 21 Novembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.