La poesia di Arnaldo Bianchi in biblioteca

La raccolta "Nel mite tempo che cade" (Macchione editore) sarà presentato giovedì 8 novembre

"Nel mite tempo che cade" (Macchione editore), raccolta di poesie di Arnaldo Bianchi, sarà presentato giovedì 8 novembre (inizio ore 18) alla Biblioteca Civica di Varese. Interverranno con l’autore: Gianfranco Giuliani, caporedattore de “La Prealpina”, Carlo Zanzi, giornalista e scrittore, mentre a Serena Nardi saranno affidate le letture di alcune poesie.
L’opera di Bianchi è stata definita “descrittiva, ma non di un descrittivismo gratuito… la sua dimensione è quella della levitas venata di malinconia”; altri hanno scritto di “poesia netta ed essenziale”; altri ancora hanno parlato di “patetismo, ma anche di ironia sul patetismo”.
L’autore vive a Varese e lavora presso la Biblioteca Civica. Ha esordito in poesia già nel 1976 con la raccolta “La vecchia casa” seguita da “Il portico d’ombre” nel 1982 e quindi da “Paesaggi inattesi” del 1994. Più recentemente con “Macchione editore” ha pubblicato nel marzo 2000 “Esercizi e appunti della sera”, nel gennaio 2004 “Le ombre delle nuvole” e nel marzo 2007 “Del vento e della luna”.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 02 Novembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.