Il derby rilancia Sumirago

La Risvegli Emotion Village si impone in quattro set a Varese e vede più vicino l’obiettivo playoff. Brutto stop per Gallarate sul campo di Milano. In B2 torna a vincere Saronno che espugna il campo di Cantù

Il derby è sempre il derby e anche una William Varese coi cerotti non manca di dare filo da torcere a Sumirago, ma alla fine è solo la squadra di Stefano Rossi a sorridere: il 3-1 ha un valore inestimabile in chiave playoff mentre complica decisamente la vita ai varesini. Se la complica da sola Gallarate, che rivitalizza il Volley Milano ultimo in classifica portando a casa soltanto un punto: non il modo migliore per cominciare il girone di ritorno. Intanto in serie B2 Saronno ritrova gli infortunati (Vecchiato recuperato a tempo di record) e anche la vittoria: sul campo di Cantù arriva un rigenerante 0-3 che consente alla squadra di Volpicella di mantenere il secondo posto solitario, in attesa dello scontro diretto con la capolista Forza e Coraggio che arriverà soltanto a inizio 2014.

Libertas Cassa Rurale Cantù-Pallavolo Saronno 0-3 (23-25, 20-25, 18-25) – Stavolta gira tutto per il verso giusto in casa di Saronno, che in settimana ritrova miracolosamente Vecchiato (infortunatosi nella precedente partita con Alba) e l’altro acciaccato Ravasi, proprio mentre gli avversari perdono Poncia. Tanti gli ex in campo: in maglia canturina giocano tra gli altri Gerbella e i due Moro, Andrea e Federico. La Cassa Rurale rende la vita difficile a Saronno in avvio (7-7), ma Rolfi a muro firma il primo break per l’8-10 e due attacchi di Buratti regalano l’allungo per il 13-16. Cafulli non sbaglia nulla in attacco e va a firmare il 14-19, Cantù prova la rimonta fino al 18-20 ma Rolfi tiene a distanza i rivali sul 20-23. Finale in volata ma Buratti riesce a chiudere sul 23-25. Non è l’unico brivido per i saronnesi, che in avvio di secondo set vanno subito sotto 6-2; dopo il time out chiamato da Volpicella, il recupero è immediato (7-7) e poco dopo Ballerio riporta avanti gli ospiti sull’8-11. A questo punto Saronno prende il volo con Vecchiato (9-15) e il muro di Buratti (12-17); alla festa partecipa anche il nuovo entrato Pizzolon, che realizza l’ace del 16-21. Chiude Rolfi per il 20-25. Entra Monni per uno stanco Vecchiato nel terzo set, ma Cantù è in grande difficoltà e incassa subito tre muri di Buratti e Rolfi per l’1-5; Monni fa la sua parte in attacco (6-11) e in battuta (7-13) e al secondo time out tecnico Saronno è avanti 10-16. Ballerio e Rolfi costruiscono un ulteriore break per l’11-19, Cafulli piazza il 14-21 e un errore dei padroni di casa chiude definitivamente i conti per il 20-25.
Il team manager Davide Bagatin ha una dedica particolare a fine partita: “Ringrazio il fisioterapista Luca Nagari che in settimana si è prodigato per rimettere in piedi i giocatori in condizioni critiche, permettendoci di avere a disposizione la rosa completa. Sono molto felice per il risultato, dal punto di vista mentale era importante tornare a vincere”. Gli fa eco Gianni Volpicella: “Non era semplice affrontare questa gara dopo due sconfitte e questo rende il risultato ancora più importante. Ha funzionato molto bene il muro e la buona gestione del servizio ci ha avvantaggiato tatticamente”.
SARONNO: Ravasi 2, Cafulli 12, Rolfi 11, Buratti 9, Vecchiato 5, Ballerio 6, Verga (L), Pizzolon 1, Monni 4. N.e. Pezzoni, Chiofalo, Belotti, Zollino (L). All. Volpicella.

B2 Maschile Girone A – Classifica: Forza e Coraggio 20; SARONNO 18; Alba 17; Chieri 16; Bollate 15; Cuneo 14; Diavoli Rosa 13; Santhià 12; Cantù 10; San Giuliano 9; Biella, Milano 8; PMT Torino 5; Gonzaga 3.

C MASCHILE – Il derby varesino di ritorno finisce esattamente come all’andata: la Risvegli Emotion Village Sumirago si impone in quattro set anche a Varese, consolida il secondo posto in classifica e inguaia una Sarval William Varese che scivola al terzultimo posto (anche a causa del clamoroso successo di Gorlago sul campo di Gorgonzola). Il risultato finale di 1-3 (16-25, 23-25, 25-17, 19-25) racconta bene una partita che Sumirago inizia alla grande, scappando subito sul 6-13 e dilagando fino al 7-17 contro una William sempre più rimaneggiata (anche Marelli è acciaccato). Badalucco evidenzia impietosamente le difficoltà dei padroni di casa in ricezione (12-22) e il primo set si chiude senza problemi. Più equilibrato il secondo: gli ospiti provano a staccarsi sul 9-11, poi Badalucco fa la differenza in attacco e in battuta per il 13-18, ma la William non molla e si riporta sotto fino al 20-22. L’ingresso di Cocquio per Caccianiga e la velenosa battuta di Battaglino valgono il meno 1, ma nel momento topico (22-23) un erroraccio in difesa spiana la strada a Sumirago, che al secondo set point chiude con Valli. Entra Morandi per Reggiori, ma gli ospiti pagano la distrazione nel terzo set (subito 5-1, poi 12-6); Sumirago incassa l’ace del 18-10 di Ghielmi e il muro di Dal Magro per il 20-12, prima di arrendersi sul 25-17. Nel quarto però il turno di battuta di Antonello scava subito il break a favore di Sumirago (2-7), che stringe i denti e resiste al ritorno degli avversari (8-10) per poi allungare di nuovo sul 13-20 con Reggiori e Mattavelli. Valli mette giù l’ultima palla della partita e scatena la festa in casa Sumirago: “Non è stata la nostra miglior partita – commenta Davide Lizzappi – soprattutto perché non abbiamo avuto il consueto apporto dai centrali. Ma l’importante era far punti, siamo stati bravi a chiuderla in quattro set. Qui si lavora bene, c’è davvero un grande gruppo e speriamo di riuscire a centrare l’obiettivo playoff”. Sconsolato dall’altra parte il coach Max Diani: “L’infermeria è sempre piena, cercheremo di recuperare qualcuno al più presto. La squadra arrivava a questa partita in crisi di fiducia, almeno da quel punto di vista una reazione c’è stata”.
Scivola intanto la Pallavolo Gallarate, battuta per 3-2 (19-25, 25-23, 25-20, 21-25, 15-7) dal fanalino di coda Volley Milano: clamorosa la rimonta subita dall’8-17 nel secondo set, mentre il tie break è da subito a senso unico. Una sconfitta pesante perché manda i gialloblu a 5 lunghezze di distanza dal quarto posto che vale la qualificazione ai playoff. Nel prossimo turno i gallaratesi dovranno ospitare la capolista Lucernate (sabato alle 20.15), mentre la William sarà impegnata in un importante scontro diretto a Gorlago (ore 21) e alla stessa ora Sumirago ospiterà Merate per tentare l’allungo in classifica.

Girone A – Classifica: Lucernate 21; Lipomo 18; Oreno, Pavia 14; Bollate 10; GALLARATE 9; Bulciago, Milano 5.
Girone B – Classifica: Gorgonzola 21; SUMIRAGO 16; Agliatese 15; Besanese 14; Gorlago 11; WILLIAM 10; Merate 5; Segrate 4.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 09 Dicembre 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.