Marrazzo addio, il Varese riparte senza il suo bomber

Tra il centravanti e i biancorossi è divorzio: possibile che l'attaccante finisca a Crema. Riconferma a un passo invece per Zazzi

Varese - Trezzano

Carmine Marrazzo non sarà più il faro dell’attacco del Varese Calcio. Il bomber campano, autore di valanghe di reti nella stagione di Eccellenza, prenderà probabilmente la strada per Crema sfruttando una proposta ricca sul piano economico e interessante su quello sportivo.

La permanenza di Marrazzo al Varese non era comunque scontata, e le due parti si sono in qualche modo allontanate reciprocamente. La società biancorossa aveva fatto un’offerta importante per le proprie casse nelle scorse settimane (come ci aveva detto il ds Merlin e come ha confermato quest’oggi Enzo Rosa, responsabile dell’area tecnica del club) che l’attaccante non ha giudicato congrua.

Difficile però per la società andare al rialzo, un po’ per motivi di budget, un po’ per i logici equilibri interni alla squadra. «Marrazzo avrebbe avuto ugualmente uno stipendio da top player della categoria – puntualizza Rosa – e sarebbe stato il più pagato della squadra. Rispetto all’anno scorso avremmo cambiato qualche meccanismo, legando i premi ai risultati ottenuti dalla squadra, ma l’offerta sarebbe rimasta ugualmente pesante».

Il Varese da parte sua ha forse temporeggiato troppo nel prendere una decisione (e su questo Marrazzo, intervistato da VareseSport, ha ragione di lamentarsi), ma ciò è anche dovuto al fatto che molte delle strategie relative agli “under” si stanno definendo in questi giorni. Fatto sta che oggi si è arrivati alla rottura, al termine di un colloquio tra lo stesso Marrazzo, mister Melosi e il gm Paolo Basile in rappresentanza della società. 

varese arconatese foto maurizio borserini
Varese-Arconatese, Marrazzo festeggia con i compagni il gol numero 30

Ora quindi per il Varese e per il suo attacco si aprono nuove strade, non ultima quella – lo abbiamo appena detto – che porta a giovani di talento anche riguardo il reparto avanzato. Merlin, in particolare, sta parlando fitto con alcune squadre di primo piano (l’Inter è una di queste) per arrivare a qualche giocatore della Primavera. E anche per quanto riguarda la fascia tra giovanili e prima squadra proseguono i movimenti, con l’arrivo di un giovanissimo talento dall’Aldini di Milano.

E per un Marrazzo che lascia, c’è uno Zazzi che quasi certamente resterà biancorosso. Il giovane centrocampista, che nel corso dell’estate aveva cambiato procuratore, ha praticamente raggiunto l’accordo di massima per rimanere a Varese. «Ci siamo parlati e venuti incontro mettendo sul tavolo le rispettive esigenze – spiega Enzo Rosa – arrivando a un punto di equilibrio sia sulla parte economica sia su quella della sua valorizzazione». E così, accanto ai giocatori confermati nei giorni scorsi, anche Zazzi proseguirà la sua promettente avventura al “Franco Ossola” in Serie D.

Le parole affidate a Facebook da Marrazzo:

“La maglia del Varese e tifosi biancorossi mi sono entrati nel cuore. Mi avete regalato emozioni uniche, indescrivibili, che porterò sempre con me. Ho ricevuto  messaggi privati e altri postati sulla mia bacheca che mi hanno fatto rivivere quelle emozioni. Grazie, grazie a tutti voi, insieme abbiamo vissuto un sogno che siamo riusciti a realizzare. #persempreforzavarese”

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 14 giugno 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da mike

    Mi spiace veramente che Carminator non sia rimasto tra noi! Con Pavoletti, resterà comunque nei nostri cuori. Grazie e buona fortuna!

Segnala Errore