La Lega varesina è stata commissariata

La segreteria provinciale del partito ha scelto Andrea Gambini come commissario che prenderà il posto di Carlo Piatti

lega varese

La sede leghista varesina è stata commissariata,  «una decisione meditata ma necessaria per ridare entusiasmo alla sezione e rilanciare l’attività di opposizione alla Giunta Galimberti». La segreteria provinciale del partito ha scelto Andrea Gambini come commissario che prenderà il posto di Carlo Piatti per traghettare il partito a nuovo congresso.

La scelta, spiega il segretario provinciale leghista Matteo Bianchi, arriva «per dare nuovo entusiasmo e coordinamento dell’azione politica locale e per risolvere i problemi di programmazione economica/finanziaria relativi ai costi fissi per il funzionamento della sede stessa. Come noto la Lega sta in piedi a tutti i livelli per le donazioni e i contributi degli eletti – spiega Bianchi -. È evidente che mancando una serie di eletti a livello locale sono venuti meno molti contributi volontari. Dobbiamo cercare di razionalizzare i costi».

Sempre nel comunicato diffuso dalla segreteria provinciale si specifica che “a  Carlo Piatti non si addebita alcuna colpa, ma la sede locale della piazza più importante per la Lega necessita di nuova grinta politica. Non da ultimo, è plausibile uno spostamento su piazza Podestà della sede provinciale attualmente a Cazzago Brabbia, così da razionalizzare meglio i costi degli affitti”.

«La Lega a livello nazionale è in ottima salute e lo abbiamo appena visto, dobbiamo declinare questo entusiasmo anche a livello locale – dice il segretario provinciale Matteo Bianchi -. Non se ne fa una colpa a nessuno, del resto capita anche ai migliori allenatori di un squadra di avere delle difficoltà ma se i giocatori non sono stimolati il presidente deve avere il coraggio di cambiare e di dare un segnale».

Un segnale forte che Bianchi non limita solo alla sezione ma che porta anche dentro al Consiglio comunale: «questa scossa che diamo alla sezione vuole essere anche un monito per tutte le forze a Palazzo Estense che devono darsi una mossa e rilanciare l’attività di opposizione alla Giunta Galimberti».

Tomaso Bassani
tomaso.bassani@varesenews.it

Mi piace pensare VareseNews contribuisca ad unire i puntini di quello straordinario racconto collettivo che è la vita della nostra comunità. Se vuoi sentirti parte di tutto questo sostienici.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 03 Maggio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.