Whirlpool, contratti definitivi per i precari

Nel 2018 assunti 150 lavoratori somministrati, oltre 50 assunzioni previste nel 2019. Rsu (Fiom, Fim e Uilm): «Accordo importante per il futuro nonostante l’instabilità dei volumi e le nuove normative sul mercato del lavoro»    

Sciopero Whirlpool

I lavoratori della Whirlpool di Cassinetta di Biandronno, assunti per la prima volta con contratto a tempo determinato e contratto di somministrazione nel 2016, verranno assunti a tempo indeterminato. La decisione è conseguente all’accordo del 26 ottobre scorso. «Riteniamo l’accordo importante per il futuro di Cassinetta e dei lavoratori coinvolti – commenta la rsu – nonostante l’instabilità dei volumi e le nuove normative sul mercato del lavoro».

Nello stabilimento Whirlpool di Cassinetta, la flessibilità del mercato viene gestita con i contratti di somministrazione di lavoro a tempo determinato e l’impiego del contratto a tempo determinato. La multinazionale americana, sulla base di un accordo  firmato con la rappresentanza sindacale unitaria (rsu) nel marzo 2018, ha già assunto circa 150 lavoratori in somministrazione di lavoro che avevano maturato “un’anzianità aziendale” di 36 mesi che rispondevano ai requisiti definiti in un accordo precedente tra cui: anzianità lavorativa, competenze professionali specifiche, performance individuali, polivalenza, rispetto dei valori Whirlpool e situazione personale.

Questo percorso di stabilizzazione occupazionale continuerà a partire dal gennaio 2019 e sempre per quei  lavoratori somministrati dalle agenzie di lavoro e per quelli a tempo determinato. A questo proposito, sono previsti due passaggi.

Il primo prevede che cinquanta lavoratori in somministrazione di lavoro con data di primo ingresso nel 2016 che avranno maturato “un’anzianità aziendale” tra i 30 e 36 mesi (da calcolarsi in funzione del primo ingresso) entro il primo semestre del 2019, saranno assunti a tempo indeterminato. È previsto un incontro tra azienda e sindacati ad inizio dell’anno prossimo per confermare il passaggio a tempo indeterminato dei lavoratori. Questo accordo definisce anche il percorso di stabilizzazione di quei lavoratori in somministrazione di lavoro con primo ingresso del 2016 che sono stati coinvolti dai trasferimenti previsti dal Piano Italia.

Il secondo passaggio prevede la stabilizzazione anche per i rimanenti lavoratori in somministrazione di lavoro con data di primo ingresso nel 2016 che non avranno ancora maturato “un’anzianità aziendale” pari a 36 mesi (da calcolarsi in funzione del primo ingresso) nel primo semestre del 2019. In questo caso è previsto un periodo minimo di almeno 9 mesi di contratto in somministrazione in missione presso Whirlpool, calcolato a partire dall’ottobre 2018.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 ottobre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore