La Provincia cambia “colore”: i commenti

Dopo i commenti a caldo dei due sfidanti alle elezioni per il rinnovo del consiglio e del presidente guida della Provincia, arrivano anche le reazioni di segreterie ed esponenti dei partiti

provincia di varese villa recalcati

Dopo i commenti a caldo dei due sfidanti alle elezioni per il rinnovo del consiglio e del presidente guida della Provincia, arrivano anche le reazioni di segreterie ed esponenti dei partiti.

«Grande felicità per il risultato – dice Davide Cataldo, presidente del Consiglio comunale di Luino e candidato alle provinciali con la Lega – Contento perché la Lega ha raccolto ben 6000 voti in più correndo con una lista monocolore e ha guadagnato il quinto seggio pur confrontandosi con gli stessi amministratori delle passate elezioni. Siamo riusciti tutti insieme addirittura a quadruplicare il risultato del 2016, infine il grazie più importante agli amministratori locali delle nostre valli che mi hanno dato fiducia dimostrando grande attaccamento al territorio. Abbiamo scelto di correre soli rifiutando “aiuti extra” sapendo che sarebbe stato rischioso ma molto più dignitoso e adesso voglio dire loro che ci siamo, sono certo che lavoreremo molto bene col presidente Antonelli e con i colleghi eletti in consiglio provinciale per aiutarli a dare servizi sempre migliori ai nostri concittadini».

Festeggia il Polo civico delle Libertà: «Dopo quattro anni torna a sventolare la bandiera del centro destra a Villa Recalcati. Emanuele Antonelli è il nuovo presidente, il primo civico dopo 25 anni, di una maggioranza che potrà contare su 10 consiglieri di maggioranza oltre al Presidente stesso a fronte dei sei eletto dall’opposizione – dichiara il Polo civico della libertà – Cinque consiglieri eletti nella lista della Lega e cinque sono espressione del Polo Civico della Libertà.
Da oggi parte la vera sfida, ovvero quella di valorizzare di nuovo la Provincia di Varese e le sue peculiarità. Auguriamo buon lavoro a tutti gli eletti ed al Presidente Antonelli nella certezza che, con il modello civico espresso dalla lista Polo Civico della Libertà, Varese abbia tracciato, ancora una volta, la strada per il buon governo targato centrodestra».

Soddisfazione anche per i vertici provinciali di Fratelli d’Italia: «L’elezione di Giuseppe Martignoni – dichiara il coordinatore provinciale di Fdi Andrea Pellicini – dimostra che la Destra è risorta ed è forte. Non era facile ottenere un risultato del genere, che oggi dà a tutti noi un grande morale. E’ stata vincente la sinergia tra il gruppo storico dei militanti e quello rappresentato dai nuovi arrivi di Mariangela Buttiglieri a Busto e Gaetano Iannini a Varese. Con l’elezione di Martignoni torniamo dopo anni a Villa Racalcati e lo facciamo da protagonisti».

Auguri ad Antonelli e tanti ringraziamenti alla Lista civici e democratici da parte del segretario provinciale Pd e consigliere regionale Samuele Astuti: «Auguri di buon lavoro al neo presidente Antonelli e a tutti i consiglieri eletti. Un ringraziamento particolare va a Stefano Bellaria, persona capace, competente e generosa, che con grande impegno ed energia si è messo a disposizione del gruppo e della popolazione della provincia di Varese. A lui vanno i ringraziamenti di una comunità intera. Le mie congratulazioni alla lista Civici e Democratici per il grande risultato raggiunto: si tratta della lista più votata tra quelle presentate. Grazie a tutti i candidati per il loro lavoro e un in bocca al lupo ai consiglieri eletti. Davvero notevole il risultato di Martina Cao alla quale vanno i complimenti di tutti noi».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 novembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore