Nuova segreteria PD: il primo passo è sul decreto Salvini

Presentato da Francesca Ciappina a nome del gruppo una mozione al Consiglio comunale per chiedere tra l’altro, come hanno già deliberato tanti altri comuni, l’ampliamento del sistema di accoglienza SPRAR

Avarie

Da questa settimana si è insediata la nuova segreteria del PD di Varese.

Ad affiancare il segretario Luca Carignola ci saranno Pino Tuscano, come responsabile dell’organizzazione, Marco Regazzoni, Luca Ferrari, Manuela Musciatelli ed i consiglieri comunali Luca Conte, Giacomo Fisco e Francesca Ciappina, oltre al tesoriere eletto Angelo Zappoli.

UNA GIOVANISSIMA PRESIDENTE

La direzione ha anche eletto Presidente dell’assemblea Irene Trevisan, 23 anni, laureata ed esponente dei Giovani Democratici, come segno tangibile di attenzione al mondo giovanile e di investimento nelle loro capacità ed entusiasmo.

PRIMO TEMA IL DECRETO SALVINI. UNA MOZIONE IN CONSIGLIO COMUNALE

Il primo tema affrontato dalla nuova segreteria è quello del decreto Salvini, che i rappresentanti criticano fortemente, perchè in particolare la cancellazione della protezione umanitaria comporterà un aumento di immigrati irregolari e dunque un elevato rischio di diminuzione della sicurezza delle nostre comunità.

Pd: «Decreto in-sicurezza, la grande bufala che ricadrà sui Comuni

Per questo motivo è stato presentato da Francesca Ciappina a nome del gruppo del PD di Varese una mozione al Consiglio comunale di ieri per chiedere tra l’altro, come hanno già deliberato tanti altri comuni, l’ampliamento del sistema di accoglienza SPRAR e l’apertura di un tavolo di concertazione con l’ANCI per valutare le modifiche da apportare alla normativa introdotta.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 dicembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore