Vertenza Cavalca, ribatte Solution Team: “Nessuna truffa, ma un tentativo di depistaggio”

Nel tentativo di fare luce sulla complicata vicenda Cavalca, abbiamo contattato l'avvocato Matteo Verdi Bertoldi, legale della Solution Team srl, la società che ha in "distacco" i 26 dipendenti del negozio di Arcisate

141tour Aricsate: i luoghi

Nel tentativo di fare luce sulla complicata vicenda Cavalca, abbiamo contattato l’avvocato Matteo Verdi Bertoldi, legale della Solution Team srl, la società che ha in “distacco” i 26 dipendenti del negozio di Arcisate. «Lavoratori che – come spiega Valentina Calafiore della Filcams Cgil, che sta seguendo la vertenza –  ad oggi sono dipendenti della Nord Clothing srls, ma sono in “distacco” alla Solution Team srl. Se lavorano vengono pagati da quest’ultima, mentre ferie ed altre competenze sono in carico a Nord Clothing srls».

Anche in questo caso riportiamo integralmente la versione dei fatti di Solution Team srl, così come ci è stata inviata all’avvocato Matteo Verdi Bertoldi.

«La società che rappresento ha già avuto modo di contestare in modo formale le ricostruzioni strumentali del Sig. Balconi anche via Pec allo stesso Balconi, in quanto dette illazioni sono tutte volte solo a celare una situazione aziendale compromessa la cui crisi dipende da precedenti gestioni del tutto estranee all’operato della Solution Team s.r.l. che si ricordi sempre è entrata in scena neanche due mesi or sono. E’ evidente il tentativo del Sig. Balconi di scaricare tutti i mali della ex Cavalca su una società che è entrata in scena da poco tempo. Le cifre a cui fa riferimento il Sig. Balconi sono pura fantasia. E per rendersi conto di ciò basti rilevare che tutto il magazzino della ex Cavalca è stato periziato (da perito incaricato proprio dal Balconi) meno di un quarto di quanto indicato dal Balconi nelle sue dichiarazioni.

Elemento oggettivo che denota il castello di sabbia costruito dal Sig. Balconi a supporto della sua tesi è dato da un fatto assorbente: i dipendenti sono in distacco alla società Solution Team s.r.l. e fintantoché dura il distacco gli stipendi sono pagati direttamente da questa società ai dipendenti.
E’ evidente che l’apertura dei licenziamenti collettivi da parte del Sig. Balconi non può essere rintracciata nella mancanza di risorse per pagare i dipendenti dato che questi sono pagati direttamente dalla società Affidataria (ossia Solution Team), come potrà essere confermato dai dipendenti stessi e dal Sindacato.
La Solution Team s.r.l. ha chiesto espressamente di essere autorizzata a pagare direttamente i dipendenti in quanto dati i gravi inadempimenti posti in essere dalla società Affidante (Nord Clothing) era primario interesse dell’Affidataria Solution Team s.r.l. soddisfare appieno le esigenze dei lavoratori.

Non è questa la sede per discutere della differenza tra Affido di Reparto e Cessione di Ramo di azienda. Ma come riferito dallo stesso Balconi nelle sue dichiarazioni la cessione era una soluzione da valutare una volta terminato l’affido di reparto che avrebbe avuto durata fino al 31.12.19 e di certo se non vi fosse stata l’interruzione di tutta la campagna pubblicitaria per mani del Sig. Balconi. Il tentativo oggi di Balconi di depistaggio è evidente ed i contratti da lui sottoscritti ne sono la prova.

ll fatto che la Solution Team s.r.l. abbia adito l’autorità giudiziaria checché dica il Sig. Balconi è un chiaro sintomo del fatto che è sempre stato pieno interesse della società far emergere la verità dei fatti e sicuramente se vi era qualche cosa da nascondere non si sarebbe proceduto a chiedere chiarezza al Giudice competente a decidere sull’esatto o meno adempimento delle obbligazioni contrattuali. Si ricordi che il magazzino della Nord Clothing è stato dato in contratto estimatorio (una specie di conto vendita) alla Solution Team s.r.l. e questa in vigenza di tale contratto e fino al conguaglio finale ha pieno titolo di vendere la merce: conguaglio che ovviamente dovrà tenere conto degli inadempimenti della Nord Clothing e per cui è già stata adita l’autorità giudiziaria.

Di certo la multa dei Vigili Urbani per i cartelli pubblicitari non è la ragione del blocco di tutta la campagna pubblicitaria da parte del Sig. Balconi. Purtroppo le ragioni di tale blocco dipendono dal fatto che tale campagna pubblicitaria andava a svilire a dire del Sig. Balconi il nome della famiglia Cavalca. Ora è evidente che tale ragione è risultata al quanto singolare dato che la Nord Clothing s.r.l. e poi la Nord Clothing s.r.l.s. (oggi tutte di proprietà di Balconi) avevano pieno titolo ad usare il marchio Cavalca. Ma anche sul punto la società Solution Team s.r.l. ha chiesto chiarimenti all’autorità giudiziaria.

Balconi parla di truffa. Ma anche sul punto bisogna fare delle riflessioni. A tutti è noto che dal mese di dicembre la Nord Clothing s.r.l. vendeva la merce Ex Cavalca anche sotto costo. Tanto è vero che l’intervento della Solution Team s.r.l. è avvenuto all’esito di ben 4 mesi di vendite straordinarie da parte della Nord Clothing s.r.l. e tutto il magazzino era disassortito. Sempre il Sig. Balconi asserisce di essere un c.d. Assuntore, ma basta leggere la disciplina di settore per rendersi conto che l’art. 67 l.f. ossia il c.d. piano di ristrutturazione del debito non prevede la figura dell’Assuntore e che, comunque, tale figura presupporrebbe un apporto di capitale da parte di tale soggetto cosa che di contro nel caso di specie non è avvenuta dato che per stessa ammissione del Sig. Balconi questo si è limitato a liquidare il magazzino Cavalca spacciando tale liquidazione come una mirabolante ristrutturazione aziendale.

Del pari fantasiose sono le accuse di truffa per asseriti 200 mila euro versati senza causa dal Sig. Balconi.
Se il Sig. Balconi ha acquistato merce ed ha sottoscritto accordi con altri soggetti giuridici dalla Solution Team s.r.l. è completamente errato ritenere questa responsabile per questioni contrattuali che attengono altri soggetti giuridici. Una cosa è certa la Solution Team s.r.l. non ha ricevuto alcun versamento di denaro per euro 206.000,00 e questo è un dato facilmente accertabile.

I rapporti con i Sindacati sono sempre stati lineari e costruttivi. Purtroppo in questa vicenda esiste solo un soggetto giuridico non costruttivo e questo non è  né la Solution Team s.r.l. né i Sindacati. La Solution Team s.r.l. sta cercando di individuare una soluzione per proseguire nell’attività cercando anche di limitare gli affitti esosi richiesti dalla proprietà delle mura dei magazzini Cavalca.
Del pari assurde le considerazioni del Sig. Balconi relative al punto vendita Cavalca nel centro commerciale Iper. Sul punto basti osservare che il contratto del Sig. Balconi scadeva il 31.5.19 e che le trattative tra la Solution Team s.r.l. e l’Iper per la prosecuzione dell’attività aziendale si sono interrotte nel momento in cui non si è raggiunto un accordo con i dipendenti.

Questa è una sintesi della complessa vicenda che come già riferito è già al vaglio dell’Autorità Giudiziaria per accertare le dinamiche contrattuali.
Nel rispetto del diritto dei lavoratori di svolgere contestazioni per far valere i propri diritti la Solution Team s.r.l. mio tramite comunica che nella data di domani (giovedì 6 giugno ndr) in cui è stato indetto lo sciopero i magazzini Cavalca rimarranno chiusi al pubblico

Avv. Matteo Verdi Bertoldi».

di mariangela.gerletti@varesenews.it
Pubblicato il 05 giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore