Crisi Cavalca, Monti chiede chiarezza e tutele per i lavoratori

Il commento del consigliere regionale varesino, che si era fin da subito occupato del caso Cavalca e aveva chiesto che Regione Lombardia si occupasse della crisi aziendale

Arcisate - Sciopero e presidio dei lavoratori Cavalca

«Come Regione Lombardia abbiamo lottato al fianco dei lavoratori del Cavalca fino in fondo. Trovo profondamente ingiusta la decisione di licenziarli, resa ancora più assurda per il fatto che l’attività commerciale starebbe comunque andando avanti. Ora, quantomeno, venga dato subito quello che spetta loro: il Tfr».

Galleria fotografica

Arcisate - Sciopero e presidio dei lavoratori Cavalca 4 di 9

Emanuele Monti, consigliere regionale della Lega, interviene sui licenziamenti dei lavoratori di Cavalca: «Abbiamo portato il caso in IV Commissione Attività Produttive, Istruzione, Formazione e Occupazione di Regione Lombardia. Abbiamo attivato PoliS Lombardia, l’agenzia interna al nostro Ente che si occupa di seguire le crisi aziendali e di fornire sostegno ai lavoratori cercando soluzioni tra le parti e, qualora questa prima opzione non avesse seguito, di aiutare per l’attivazione degli ammortizzatori sociali. Quello che era nei nostri poteri, lo abbiamo fatto. Rimane l’amarezza per come è andata a finire».

«Rimaniamo vicini ai lavoratori licenziati – conclude Monti – e andremo avanti a sostenerli, muovendoci per quanto di nostra competenza come abbiamo fatto finora. Occorre chiarire come si è arrivati a questo punto, e come rappresentanti dei cittadini eletti nelle istituzioni pretendiamo chiarezza».

Crisi Cavalca > Tutti gli articoli

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 luglio 2019
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Arcisate - Sciopero e presidio dei lavoratori Cavalca 4 di 9

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore