M5S:”Il sindaco tuteli la salute dei comuni del Cuv”

Nei giorni scorsi la notizia dei 100mila euro stanziati da Sea per i comuni del Cuv, annunciata durante il consiglio comunale a Samarate, ha sollevato molte critiche. M5S di Samarate chiede al sindaco Puricelli di agire a tutela dei cittadini

Avarie

«1,20 euro, pari al costo di un caffè. Tanto vale la salute di ogni singolo residente nell’area aeroportuale di Malpensa, almeno a parere dei sindaci del Cuv». Il consigliere comunale Fortunato Costantino (M5S) si riferisce alla cifra di 100mila euro citata nelle risposte che il sindaco Puricelli ha fornito nel corso del question time nel corso del consiglio comunale di Samarate, lunedì 8 luglio. 

I comitati contrari al trasferimento del voli da Linate a Malpensa negli ultimi giorni hanno calcolato questa cifra (1.20€) suddividendo per i 100mila euro gli oltre 82mila cittadini residenti nei comuni del Cuv – bambini ed anziani inclusi. «L’esiguità delle cifra indicata lascia perplessi, ma ciò che stupisce sono le motivazioni legate a questa presunta compensazione, che è stata presentata come una grande conquista da parte del Cuv, sostenendo che il consorzio – cito testualmente – “è riuscito ad ottenere, da parte di Sea, 100mila euro per inserimenti lavorativi da parte di aziende locali”, precisando, oltremodo, che questo accordo non è ancora stato firmato», spiega Costantino (il sindaco di Somma Bellaria ha poi spiegato meglio le ragioni del contributo, che non è una compensazione). 

«Proprio in merito al Bridge, nei giorni scorsi sono comparsi numerosi articoli sulla stampa locale, nei quali si descrive con dovizia di particolari quali siano le gravi conseguenze per la salute dei residenti: a fronte dell’aumentato inquinamento atmosferico e rumoroso e viene anche citata una nota diramata nel 2010 dal Ministero dell’Ambiente, che definisce l’impatto di Malpensa alla stregua di un “disastro ambientale”. L’attenzione e la preoccupazione nei confronti del Bridge è decisamente elevata. Restiamo quindi stupefatti nell’apprendere che, in un simile contesto, i sindaci del Cuv, ossia coloro che sono preposti alla tutela della salute dei residenti, abbiano ritenuto congruo e opportuno “offrire un caffè” ai propri concittadini, a titolo di compensazione per i disagi che andranno a subire». 

100mila euro di Sea ai Comuni: “Non sono compensazioni”

Ma, siccome il Movimento non vuole solo criticare sterilmente, rivolge al sindaco di Samarate Enrico Puricelli, neopresidente del Cuv – pur ammettendo l’estraneità del sindaco all’affaire dato che, quando è stato deciso, Puricelli non era né presidente del consorzio né sindaco -, affinché si faccia portavoce di un loro suggerimento «teso ad una realistica valutazione di ciò che comporterà il Bridge in termini di disagio ambientale». «Siamo certi che vorrà dimostrare il suo impegno e la sua statura morale, spronando il Cuv ad intraprendere finalmente iniziative che siano degne di essere considerate a tutela della salute e che tengano fede allo statuto del Cuv che fa fede alla maggior tutela dei cittadini e del territorio circostante l’aeroporto di Malpensa».

Fortunato e i suoi chiedono che durante la prossima assemblea del Cuv (17 luglio) venga avanzata da Puricelli l’installazione, in posizioni strategiche del sedime aeroportuale, di fonometri e centraline per il rilevamento dell’inquinamento atmosferico, gestite da un ente esterno a Sea e con connessione su siti web consultabili pubblicamente. L’avvio del progetto, sostiene Costantino, dovrebbe certamente essere entro il periodo del bridge ed il costo deve essere sostenuto da Sea. «I risultati, acquisiti in tempo reale, forniranno il termometro della situazione, nonché le basi per una futura richiesta di compensazione ambientale a Sea. Restiamo in attesa di conoscere i commenti alla nostra proposta in data immediatamente successiva alla sopra citata assemblea e siamo fiduciosi che i sindaci del Cuv vorranno finalmente dimostrare il loro impegno verso la cittadinanza, superando eventuali difficoltà burocratiche che si dovessero presentare», conclude il consigliere. 

di
Pubblicato il 12 luglio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore