I residenti di Bosto non sono cittadini di Varese

L'intervento di Enzo R. Laforgia sul trasferimento del mercato cittadino in piazza Repubblica

Opinioni al mercato di Varese

L’impeccabile Ufficio stampa del Comune di Varese annuncia trionfalmente che il mercato cittadino sarà trasferito in piazza Repubblica. E a sostegno di questo annuncio, come insegna la retorica pubblicitaria, si forniscono dati apparentemente incontrovertibili: lo vuole il 69% dei cittadini che ha partecipato ad un sondaggio on-line!

Ora, mettendo da parte ogni riflessione sulla attendibilità di un sondaggio come quello proposto, tralasciando ogni considerazione sull’uso disinvolto dei media, piegati un po’ troppo sfacciatamente alla propaganda, mi limito a fare un paio di considerazioni in qualità di residente della castellanza di Bosto e di consigliere comunale.

L’Amministrazione aveva dato assicurazioni a chi scrive e ai cittadini residenti in zona piazza Repubblica e Bosto che, prima di una decisione così importante e delicata, avrebbe provveduto a confrontarsi con chi in quella zona vive e a verificare l’impatto che il trasferimento del mercato avrebbe potuto avere sul traffico veicolare. Di questi due non trascurabili aspetti, negli annunci trionfali dell’Ufficio stampa non vi è più traccia. I residenti di Bosto evidentemente non sono cittadini di Varese.

Prendo atto, con un po’ di tristezza, di queste dichiarazioni. Prendo atto del fatto che negli ultimi tre anni non una iniziativa è stata intrapresa per migliorare la qualità della vita e tutelare la salute dei residenti delle vie San Michele e Ravasi, costretti a soffrire il rumore, il transito selvaggio di auto che impediscono l’accesso ai passaggi pedonali, l’inquinamento mortifero. Prendo atto del fatto che Bosto non è Varese.

Enzo R. Laforgia
Consigliere comunale della Lista
Progetto Concittadino.

di
Pubblicato il 05 luglio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore