Percorsi casa-scuola: 25 interventi entro settembre

Presentato a Palazzo Estense il piano dei lavori che interesserà venticinque scuole per migliorare la sicurezza e la sostenibilità degli spostamenti dei bambini

Generico 2018

Nuovi percorsi pedibus su cinque scuole e 25 cantieri in programma per migliorare i percorsi casa scuola dei bambini delle scuole dell’infanzia, elementari, medie e superiori della città, rendendoli più sostenibili e più sicuri.
Questo l’obiettivo dei progetti finanziati con un bando nazionale da oltre mezzo milione di euro in programma a Varese a partire da settimana prossima da Avigno e Masnago e presentati ai genitori nell’incontro di venerdì 14 febbraio a Palazzo Estense.

I numeri complessivi sono importanti: 27 nuovi marciapiedi, 12 attraversamenti pedonali aggiuntivi, 28 nuovi parapetti e oltre 300 archetti salvapedoni . E poi ancora verranno sistemati 18 percorsi pedonali e installate altrettante aiuole rialzate, mentre saranno nove gli impianti di illuminazione dedicati ad alcuni degli attraversamenti oggi con scarsa visibilità.

Il piano nel suoi complesso si intitola “Percorsi sostenibili. A scuola e al lavoro in sicurezza e comodità” e “punta a rendere Varese una città sempre più dotata di una mobilità pedonale sicura – ha affermato l’assessore a Lavori pubblici e Mobilità Andrea Civati –Parliamo di un progetto diffuso sul territorio, con miglioramenti che saranno realizzati da Velate a Bizzozero, da Capolago a San Fermo”.
“La sicurezza dei più piccoli e di chi li accompagna a scuola è la nostra priorità – ha aggiunto l’assessora ai Servizi educativi Rossella Dimaggio – con questo intervento riusciamo a rendere le strade di Varese sempre più a misura di bambini e famiglie”.

Generico 2018

I pedibus saranno attivati dapprima nelle primarie Locatelli, Carducci, Mazzini, Bosco e Parini: “l’obiettivo è quello di arrivare con queste esperienze a stabilire delle linee guida operative utilizzabili per avviare simili progetti anche nelle altre scuole”; ha spiegato l’assessore all’ambiente Dino De Simone ricordando che l’iniziativa parte da un bando del ministero dell’Ambiente sui percorsi ecosostenibili per la tutela della qualità dell’aria e alla riduzione progressiva dell’inquinamento atmosferico. “La nostra idea è stata premiata da Roma, ora possiamo iniziare e aggiungere ulteriore slancio ai già buoni risultati che Varese sta ottenendo su questi temi”, ha aggiunto.

Di seguito l’elenco completo delle scuole coinvolte e i relativi interventi.

Settembrini: due dossi in asfalto; un impianto di illuminazione attraversamento pedonale; due nuovi marciapiede.

Canetta: un nuovo marciapiede; tredici archetti salvapedoni; un sistema di raccolta acque; due impianti di illuminazione attraversamento pedonale; un attraversamento pedonale.

Galilei: una sistemazione di marciapiede esistente; un impianto di illuminazione attraversamento pedonale; sette archetti salvapedoni; due parapetti salvapedoni; un nuovo marciapiede.

Vidoletti: due nuovi marciapiedi; una sistemazione di marciapiede esistente; ventiquattro archetti salvapedoni; un sistema di raccolta acque; un’aiuola salvapedoni; un’aiuola spartitraffico rialzata; un sistema di illuminazione attraversamento pedonale; sei parapetti salvapedoni; un attraversamento pedonale.

Bosco: una sistemazione di marciapiede esistente; un nuovo marciapiede; un’isola salvapedoni; un sistema di illuminazione attraversamento pedonale; attivazione pedibus.

Pellico: due sistemazioni di marciapiedi esistenti; quattro parapetti salvapedoni; tre aiuole salvapedoni; un nuovo marciapiede; un attraversamento pedonale.

Locatelli: tre nuovi marciapiedi; una sistemazione di marciapiede esistente; quarantatré archetti salvapedoni; un dosso in asfalto; un’aiuola spartitraffico rialzata; un percorso pedonale con segnaletica orizzontale; due sistemazioni di parapetti salvapedoni; un attraversamento pedonale; un sistema di raccolta acque; attivazione pedibus.

Pascoli: tre nuovi marciapiedi; una sistemazione di marciapiede esistente; quattro archetti salvapedoni; due parapetti salvapedoni; un’aiuola salvapedoni; una rampa per marciapiede con archetti.

Mazzini: attivazione pedibus.

IV Novembre: tre attraversamenti pedonali; diciotto archetti salvapedoni; una sistemazione di marciapiede esistente; un nuovo marciapiede; due parapetti salvapedoni; un’aiuola salvapedoni; un sistema di segnaletica orizzontale e verticale per parcheggi auto.

Don Rimoldi: tre sistemazioni di marciapiedi esistenti; ventisette archetti salvapedoni.

Morandi: sei parapetti salvapedoni; venticinque archetti salvapedoni; un nuovo marciapiedi; una sistemazione di marciapiede esistente; due attraversamenti pedonali; due aiuole salvapedoni.

Cairoli: tre aiuole salvapedoni; una sistemazione di aiuola spartitraffico; quattro rampe per marciapiedi; sedici archetti salvapedoni.

Sacco: due sistemazioni di marciapiedi esistenti; due parapetti salvapedoni; tre nuovi marciapiedi; un’aiuola salvapedoni; due archetti salvapedoni.

Dante-Cairoli-Daverio: una sistemazione di marciapiede esistente; un attraversamento pedonale; diciotto archetti salvapedoni; due aiuole salvapedoni; un sistema di raccolta acque.

Carducci: venti nuovi paletti dissuasori della sosta; attivazione pedibus.

Parini: un’isola salvapedone; un allargamento di marciapiede esistente; quattro parapetti salvapedoni; ventuno archetti salvapedoni; un sistema di illuminazione per attraversamento pedonale; una sistemazione di parapetto salvapedone; attivazione pedibus.

Foscolo: una sistemazione di marciapiede esistente; un nuovo marciapiede; due attraversamenti pedonali; quarantadue archetti salvapedoni.

Medea-Rodari: tre nuovi marciapiedi (di cui due su entrambi i lati di via Tagliamento); tre aiuole salvapedoni; otto archetti salvapedoni.

Garibaldi: un nuovo marciapiede; una sistemazione di marciapiede esistente; ventidue archetti salvapedoni; due aiuole spartitraffico rialzate.

Baracca: sette archetti salvapedoni.

Marconi: una sistemazione di marciapiede esistente; un allargamento di marciapiede esistente; un’aiuola salvapedoni; due sistemi di illuminazione per attraversamenti pedonali; tre nuovi marciapiedi; un allargamento di aiuola spartitraffico; un sistema di segnaletica orizzontale e verticale per parcheggi auto; ventotto archetti salvapedoni.

Crea la Mascotte Archeo e vinci una gita per la tua classe

di
Pubblicato il 14 febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore