Percorsi casa-scuola più sicuri, anche a Bizzozero

Al via i lavori nel quartiere attorno alle scuole primarie Medea e Marconi per nuovi marciapiedi e migliorie agli attraversamenti pedonali

scuola primaria marconi bizzozero varese lavori genitori

Nuova tappa per il progetto “Percorsi sostenibili in Comune” che sta riqualificando, e mettendo in sicurezza, i percorsi tra casa e scuola a Varese. Sono iniziati anche gli interventi nel quartiere di Bizzozero e più precisamente quelli che riguardano le scuole primarie Medea e Marconi. L’obiettivo è quello di rendere più sicure e sostenibili le strade e i marciapiedi percorsi dagli alunni delle scuole di Varese. In totale sono venticinque gli istituti scolastici coinvolti dal progetto e di questi sono diversi i cantieri già avviati.

“Il grande intervento che sta coinvolgendo le scuole di Varese – spiega l’assessore Francesca Strazzi – è sicuramente la dimostrazione dell’attenzione non solo verso i nostri ragazzi, bambini e alle loro famiglie, ma anche verso tutti i nostri quartieri. I benefici sulla mobilità, più sicura e sostenibile, infatti ricadranno su tutti i cittadini che vivono nei rioni interessati”.

Per quanto riguarda la scuola Medea si stanno realizzando tre nuovi marciapiedi, 3 aiuole e 8 archetti salvapedone. Alla Marconi invece, tra i lavori principali si prevede la sistemazione e allargamento dei marciapiedi esistenti, oltre alla realizzazione di nuovi percorsi pedonali con illuminazione di due attraversamenti pedonali e 28 archetti.
L’intervento riguarderà via Monte Generoso, via Carletto Ferrari, via Adriatico, via Golgi e viale Borri, e comporterà la realizzazione di un nuovo tratto di marciapiede su via Monte Generoso, sino al marciapiede oggi già esistente. I lavori prevedono anche la realizzazione di un’aiuola salvapedoni a protezione dell’attraversamento pedonale su viale Borri che porta anche alla scuola materna di cui i residenti chiedevano la messa in sicurezza da tempo.

“Abbiamo presentato il progetto “Percorsi sostenibili in Comune” pochi mesi fa e i cantieri sono già iniziati in moltissime scuole – afferma l’assessore Andrea Civati – nonostante il periodo di lockdown. L’obiettivo è finire al più presto i lavori e consegnare quanto prima alle famiglie varesine un nuovo modo di andare a scuola, più sicuro e sostenibile”.

I numeri complessivi degli interventi:

Venticinque istituti scolastici coinvolti. Ventisette nuovi marciapiedi, dodici attraversamenti pedonali aggiuntivi, ventotto nuovi parapetti salvapedoni. Verranno sistemati diciotto percorsi pedonali e installate altrettante aiuole salvapedoni, mentre saranno nove gli impianti di illuminazione dedicati ad alcuni degli attraversamenti oggi con scarsa visibilità. Anche grazie a questi interventi a settembre sarà possibile attivare cinque nuovi pedibus.

di
Pubblicato il 02 luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore