Parte la raccolta del verde “porta a porta”

Due semplici regole: si possono esporre al massimo due sacchi a settimana e si devono usare sacchi trasparenti (ma non neri). Nessun costo aggiuntivo per i cittadini

Verde

È partita oggi la raccolta del verde “porta a porta”. La decisione è stata presa dalla Seprio Patrimonio e Servizi in accordo col Comune in seguito alla chiusura della piattaforma ecologica a causa dei provvedimenti per fronteggiare la diffusione del Coronavirus. L’amministratore unico Gianfranco Crosta spiega: «Raccomandiamo, almeno per la fase iniziale, di non esporre più di due sacchi (di qualsiasi colore ma non neri), al fine di avviare il servizio senza sovraccaricare gli operatori e senza intasare la raccolta.

I sacchi dovranno essere esposti entro le ore 6 del giorno previsto per la zona interessata. I giorni sono i seguenti, mantenendo la stessa suddivisione in zone della normale raccolta differenziata: il martedì per la zona 1, il mercoledì per la zona 2, il giovedì per la zona 3.
Sui costi l’assessore Vito Pipolo rassicura che «Non vi sarà nessun costo aggiuntivo a carico dei cittadini.I sacchi da ritirare non possono essere più di due. Non si ritirerà il verde conferito nei sacchi neri».

di manuel.sgarella@varesenews.it
Pubblicato il 07 aprile 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore