L’addio commosso alla Rasa di Varese: tre bare affiancate per commemorare tre amici

Tanta commozione anche nelle parole del parroco, che con le lacrime agli occhi è intervenuto tra coloro che portavano il ricordo dei tre defunti

funerale rasa tre bare

Oggi alle 14 la comunità della Rasa si è riunita al campo sportivo per dare l’ultimo saluto a Ornella Bianchi, Umberto Tonta e Giancarlo Galli. Tre bare, una di fianco all’altra, per commemorare tre amici.

Un momento intenso, al quale hanno partecipato amici, parenti e conoscenti, tra cui anche tanti giovani. “Per tutta la comunità, anche il luogo scelto è un segno di grande aggregazione, che è esattamente quello che ha contraddistinto i nostri tre confratelli” ricorda il sindaco Galimberti, anche lui presente “hanno lasciato un grandissimo esempio, e il fatto che ci siano tanti giovani, tanti ragazzi, ne è l’esempio. Forza e coraggio, avrete sempre la vicinanza di tutti noi”.

Un momento speciale è stato dedicato al ricordo di queste tre persone speciali, attraverso le parole di chi li ha conosciuti meglio di chiunque altro: i volontari di Africa Mission, per cui Ornella era sempre stata presente, come anche parenti stretti e amici, che attraverso aneddoti, lacrime e sorrisi ne hanno condiviso il ricordo.

“In futuro vorrei essere come te: una guerriera che combatte per ciò che vuole”, queste le parole della nipote di Ornella, che non ha potuto essere presente al funerale.

Tanta commozione anche nelle parole del parroco, che con le lacrime agli occhi è intervenuto tra coloro che portavano il ricordo dei tre defunti: “Tante voci hanno maledetto il covid però dobbiamo ricordare ci sono cose straordinarie che nascono dal letame, come raccontava il famoso cantautore. È un evento straordinario quello che stiamo vivendo. I nostri tre amici vivono la comunione, mentre noi qui in terra dovremo separarci. Però non ci separiamo davvero, e questo è importante da ricordare. Rimaniamo così, come se rimanesse impressa una nostra foto in questo momento”.

funerale rasa tre bare

Una funzione colma di amore e di momenti di profonda emozione, seguita anche dai balconi delle case che circondano il campo sportivo. Ricordati da tutti, amati da tutti, impossibili da dimenticare.

di
Pubblicato il 21 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore