Maltrattamenti e stalking, due uomini arrestati a Besnate e Solbiate Arno

Due diversi episodi, a pochi chilometri di distanza e nell'arco di due sere: due situazioni di potenziale pericolo "disinnescate" dall'intervento dei carabinieri

maltrattamenti in famiglia

Dichiarazioni d’amore e botte, minacce e maltrattamenti. È uno scenario triste, quello della violenza sulle donne, contro cui le forze dell’ordine mantengono alta la guardia. Anche ad agosto, come dimostrano due diversi episodi avvenuti a pochi chilometri di distanza, a Solbiate Arno e Besnate, nel giro di due notti.

I carabinieri hanno arrestato, per i due episodi distinti, due uomini, un 61enne italiano eun 39enne salvadoregno.

Stalking a Solbiate Arno

Il primo episodio è avvenuto nella tarda serata di lunedì, protagonista un uomo di Solbiate di 51 anni che non si rassegnava alla fine della storia con una donna di 49 anni. Lunedì sera l’uomo si è recato nell’esercizio pubblico di cui la ex compagna è titolare, pretendendo di vederla. Dopo essere stato allontanato si è poi presentato sotto casa di lei alle 3 di notte, non arrendendosi neppure in questa occasione. 

È a questo punto che sono intervenuti i carabinieri che l’hanno arrestato: di concerto con il Pm di turno Flavia Salvatore è stato accusato di stalking, perché il duplice episodio della notte di lunedì sarebbe solo l’ultimo di una serie di momenti in cui il 61enne si è presentato (indesiderato) sul posto di lavoro e davanti a casa della donna.

Situazione difficile a Besnate

Nella serata di martedì ancora i carabinieri della stazione di Albizzate sono intervenuti a Besnate, su segnalazione anche dei servizi sociali, per una situazione particolarmente delicata da trattare: un 39enne salvadoregno infatti era ubriaco e aveva adottato comportamenti violenti sia nei confronti della compagna (anche lei salvadoregna, di qualche anno più giovane) sia del figlio di un anno.

Al momento dell’intervento dei carabinieri l’uomo si è dimostrato poco collaborativo e ha reagito: per questo è stato arrestato anche per resistenza a pubblico ufficiale, oltre che per maltrattamenti in famiglia. Nel corso dei concitati momenti di confronto con i militari, l’uomo ha anche cercato i ferirsi, a conferma ancora una volta di una situazione instabile e potenzialmente pericolosa.

Entrambi i due uomini compariranno giovedì mattina in udienza di convalida davanti al Giudice per le Indagini Preliminari del tribunale di Busto Arsizio, la procura competente per Besnate e Solbiate Arno.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 11 Agosto 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.