La Corte d’Appello conferma le pene per la ‘ndrangheta di Lonate e Ferno

Lievemente ritoccata la pena per Mario Filippelli la cui condanna è scesa a 16 anni e 4 mesi. Tutte confermate le condanne per gli altri imputati

Milano generica

Si è svolta questa mattina, martedì, l’ultima udienza del processo di secondo grado nei confronti di numerosi appartenenti o fiancheggiatori della locale di ‘ndrangheta di Legnano-Lonate Pozzolo, confluiti nell’inchiesta della dda di Milano denominata Krimisa e che nel 2018 portò all’arresto di 35 persone tra Lonate Pozzolo, Legnano e Ferno.

Il gruppo gestiva alcuni parcheggi a servizio dell’aeroporto di Malpensa, imponeva l’acquisto di caffè, gestiva un bar, spacciava stupefacenti e decideva le elezioni amministrative sia a Lonate che a Ferno spostando pacchetti di voti verso il candidato sindaco o consigliere che garantiva all’organizzazione mano libera sul territorio.

La Corte d’Appello di Milano ha ridotto la pena a 16 anni e 4 mesi di reclusione la pena per Mario Filippelli che ne aveva ricevuti 18 in primo grado, tutte confermate le pene per tutti gli altri imputati, compreso Vincenzo Rispoli condannato a 14 anni e 8 mesi e sul quale pesa anche una condanna all’ergastolo in primo grado per l’omicidio Aloisio.

Di seguito l’articolo sulla sentenza di primo grado:

Centinaia di anni di carcere per la ‘ndrangheta di Legnano e Lonate Pozzolo

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 30 Novembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.