La messa della vigilia di Natale è salva, parola di Don

Una lettrice denunciava l’assenza della funzione e l’interruzione della tradizione del piccolo paese. Il parroco ci ripensa: funzione alle 23 “ma partecipate di piu’ alla vita spirituale del paese”

orino mezzanotte aperturaLa notizia è arrivata come un fulmine al ciel sereno, a sole già tramontato: la messa della notte di Natale si farà.
Voi dovete immaginare la scena: gli avventori del bar del paese raggiunti dalla comunicazione del Don letta in chiesa sabato sera: e i commenti di quanti, di fronte ad un bicchiere di vino prima a di affrontare la cena, hanno tirato un sospiro di sollievo; oppure una massaia uscita dalla funzione che arriva a casa e comunica la novità, che negli ultimi giorni era sulla bocca di tutti e sulle bacheche di chi usa facebook e sta di casa da queste parti (foto Maurizio Cellina).
Il tam tam era partito dopo che qualche giorno fa su Varesenews una lettera al direttore pubblicata contestava la mancata celebrazione della messa in paese per la notte di Natale, che si traduce nell’assenza di quel rito pagano del falò in piazza all’apertura del portale della chiesa, del vin brulè, dello scambio di auguri al caldo del fuoco di legna e delle strette di mano. Una vera e propria doccia fredda il 24 di dicembre per quanti da anni sono abituati a questa tradizione, e un fatto molto significativo per una comunità raccolta come quella di un paese di appena un migliaio di residenti.
La lettera era giunta alla redazione inviata da una lettrice del paese che ha preferito rimanere anonima.
E a lei il parroco delle comunità di Orino, Azzio e Comacchio si è rivolta. Anzi, “alla Egregia lettera firmata”, per l’esattezza: così incomincia la missiva aperta che il parroco ha distribuito e letto al termine della funzione religiosa di ieri, sabato 21 dicembre.
Corrispondo positivamente al suo appello così che siano salve le tradizioni e il senso della comunità – scrive don Emanuele – . Mi premuro contestualmente di ricordare che per salvare tutto ciò è necessario non solo che vi sa la celebrazione della messa “in nocte” bensì che si frequenti assiduamente la messa domenicale e festiva, nei giorni non natalizi, la novena di Natale, il canto del Te Deum, il bacio del Santo Bambino, la festa di Sant’Antonio che per il 2014 è fissata al 19 di gennaio. Inoltre rammento, se non fosse per qualche motivo ben chiaro, che è importante la preghiera quotidiana, la confessione e comunione frequente, la partecipazione alla catechesi e il sostegno materiale alle opere della parrocchia. Tutto ciò, come lei saprà, è requisito minimo perché non si perdano le tradizioni e il senso della comunità che sono vieppiù’ sostanziate dalla fede cristiana. Pertanto le comunico con piacere di aver riformulato gli orari delle Messe del Natale, coinvolgendo necessariamente, in forza della sua sollecitazione, anche le altre due parrocchie da me rette (Azzio e Comacchio, nda) le quali, per altro, non ne avvertivano il bisogno”.
Una decisione che il don ha preso tenendo conto della richiesta della comunità, venendo incontro alle esigenze della tradizione ma con un messaggio chiaro: siate più’ partecipi della vita spirituale della comunità, che fa parte a pieno titolo anche della tradizione stessa.
La messa a Orino si farà alle 23 della vigilia, dunque, e ne diamo notizia. Quello che non possiamo fare, come certamente don Emanuele comprenderà, è lo svelare il nome della lettrice che ha inviato la sua lettera: per dovere professionale non lo faremo: chissà che non sia lei stessa, partecipando alla messa delle 23, a manifestarsi.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 dicembre 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore