Documenti digitali e capannone “green”. La sfida della Copying

L'azienda nata 40 anni fa come per la gestione dei documenti cartacei è in costante crescita e ha appena inaugurato una nuova sede tutta in legno

Un capannone Green per la copying

Un capannone “green” per la Copying di Caronno Pertusella. L’inaugurazione della struttura in legno e lamiera è avvenuta nei giorni scorsi per l’azienda ormai diventata un punto di riferimento nel settore della gestione dei documenti, sia cartacei che digitali.

L’aumento del lavoro e dei dipendenti, avvenuto negli ultimi anni grazie alla capacità dalla famiglia Vitiello di affrontare le sfide tecnologiche del mercato, ha portato la Copying a creare un nuovo spazio. Ed ecco l’idea di realizzare ex novo una struttura “green” che rispecchiasse la filosofia dell’azienda: attenzione all’ambiente con un altissima riduzione degli sprechi. Così è nato il capannone in legno di via Saronno inaugurato dopo un anno di lavori.

«La nuova sede vuole essere un simbolo e insieme una testimonianza concreta di un’azienda che fa dell’innovazione tecnologica e organizzativa la sua missione attraverso un progetto di rinnovamento – spiega il titolare Mauro Vitiello -. La nuova sede è un luogo aperto a tutti i nostri partner e clienti oltre che per coloro che vorranno diventarlo, con l’obiettivo di rendere visibile la nostra idea di organizzazione innovativa e dare modo a chiunque di verificare “dal vivo” la gestione digitale dei nostri processi».

La Copying Srl, in quasi 40 anni di attività, ha saputo cambiare ed evolvere nel proprio servizio verso i clienti, rimanendo al passo coi tempi e spesso anticipando il quadro normativo nel settore delle nuove tecnologie. Oggi ha 20 dipendenti, di cui 6 formati e assunti negli ultimi 6 anni, proprio nel periodo della crisi generalizzata. Il fatturato è in crescita, tanto che per il 2015 si prevede un incremento pari al 10 per cento, con un pacchetto clienti attivo che sfiora le 600 unità, dislocate soprattutto in Lombardia.

L’azienda di Domenico Vitiello, fondata nel 1977 con una sede a Como e un negozio esposizione a Busto Arsizio, è nata quando ancora non si parlava di firma digitale o fatturazione elettronica. 

Si occupava di distribuzione e assistenza, non di vendita, di hardware come le stampanti multifunzione. «Con una precisa filosofia – spiegano dall’azienda -: seguire il cliente nelle sue necessità e trovare per lui la migliore soluzione nella gestione dei documenti, senza affiliarsi a nessuna marca in particolare ma mantenendo sempre monitorato il mercato per trovare le soluzioni che meglio si adattavano alle richieste».

Dopo 15 anni, intorno al 1995, è avvenuta la scelta di trasferirsi a Caronno Pertusella, alle porte di Milano, a due passi dall’autostrada, con la possibilità di poter raggiungere facilmente i clienti in tutta la Lombardia. Nello stesso periodo c’è stata la nascita del web e le prime digitalizzazioni dei documenti: «Con lo sviluppo del quadro normativo avvenuto nel 2000 si è iniziato a parlare di documento informatico sia nell’ambito della pubblica amministrazione che nel settore privato – raccontano Mauro Vitiello, titolare insieme al padre, e Andrea Escalante, responsabile dell’organizzazione interna -. Ascoltando le esigenze del cliente, siamo diventati degli innovatori perché non volevamo chiuderci nel mercato della carta. Quindi, senza mai abbondare il servizio cartaceo, abbiamo puntato e sviluppato quello digitale».

«Ed ecco che è nata la consulenza per “dematerializzare” i documenti, ovvero per affiancare le imprese nel passaggio da quelli cartacei a quelli digitali – concludono -. Si tratta di un processo che deve rispettare specifiche leggi. Oggi forniamo software e hardware a pubbliche amministrazione e a piccole e medie imprese, per affrontare questo percorso, per creare, archiviare e conservare i documenti digitali secondo la normativa».

L’inaugurazione del nuovo capannone “green” è un altro passo per una delle eccellenze della provincia di Varese.

di manuel.sgarella@varesenews.it
Pubblicato il 10 ottobre 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore