Primi treni in AlpTransit, galleria “che unisce i popoli”

Partiti alle 12.15 i primi convogli che hanno inaugurato la galleria di base del San Gottardo. Alla cerimonia anche il premier Renzi, la cancellieri Merkel e il presidente Hollande

I giorno di AlpTransit

Sono partiti alle 12.15 di oggi, da Erstfeld e da Bodio (Svizzera) i primi treni passeggeri diretti attraverso la nuova galleria di base del San Gottardo. Una grande cerimonia è stata organizzata al portale nord (Rynacht) e sud (Pollegio) per celebrare questa giornata storica per la Svizzera e per tutta l’Europa. All’evento hanno partecipato anche il premier Renzi, la cancelliera Merkel e il presidente Hollande che hanno sottolineato l’importanza strategica dell’infrastruttura realizzata.

Galleria fotografica

I giorno di AlpTransit 4 di 10

Ad aprire l’inaugurazione di AlpTransit, che arriva dopo 17 anni di lavoro e un massiccio investimento economico è stato il presidente della Confederazione Johann Schneider -Ammann: «È un’opera che ci riempie di orgoglio ma allo stesso tempo di umiltà – ha dichiarato -. Non era scontata la sua realizzazione. Ringrazio tutti coloro che hanno lavorato alla realizzazione di questa opera importante per la Svizzera ma anche per i nostri paesi vicini e per tutto il continente. La nuova galleria avvicinerà città come Stoccarda, Zurigo, Lugano e Milano. Avvicinerà popoli ed economia»

A Pollegio la consigliera federale Doris Leuthard ha ricordato l’importanza di questa infrastruttura, che con i suoi 57 chilometri è la galleria ferroviaria più lunga al mondo: «Non appena la galleria del Ceneri, nel 2020, sarà completata aumenterà a pieno l’interesse per questa ferrovia. Contiamo che anche sulle tratte d’accesso i lavori vengano portati avanti. Il San Gottardo è anche europeo se consideriamo chi ha lavorato alla costruzione. A tutte le persone va il rignraziamento per lo straordinario impegno».

La giornata di oggi, che ha richiamato in Svizzera oltre ai rappresentanti della Confederazione e delle aziende che hanno lavorato al progetto, anche molti delegati dei paesi europei rappresenta la prima parte di una serie di eventi che culminerà il prossimo weekend con la festa popolare. Nel pomeriggio di oggi mille cittadini svizzeri attraverseranno il nuovo tunnel a bordo dei treni inaugurali. La popolazione elvetica ha avuto infatti un ruolo fondamentale e ha partecipato con il voto alla decisione che portò alla  progettazione e alla costruzione di AlpTransit.

Alla cerimonia di oggi è presente anche l’ex ministro dei trasporti svizzero, Moritz Leuenberger, tra i protagonisti della realizzazione di questo nuovo collegamento. I politici svizzeri che allora scelsero di scommettere su questa infrastruttura lo fecero ponendosi l’obiettivo di creare un’opera senza precedenti, unire in modo più rapido e diretto il Nord con il Sud dell’Europa attraverso le Alpi e di spostare una fetta importante del trasporto delle merci dalla strada alla ferrovia in un’ottica di salvaguardia dell’ambiente e della riduzione dell’inquinamento. Quest’ultimo obiettivo è rimasto nel tempo una priorità dimostrata dal fatto che due terzi del traffico lungo il nuovo traforo riguarderà proprio le merci.

La giornata di inaugurazione proseguirà con spettacoli e momenti di festa per questo storico traguardo.

Il liveblog dell’inaugurazione:

Maria Carla Cebrelli
mariacarla.cebrelli@varesenews.it

Mi piace andare alla ricerca di piccole storie, cercare la bellezza dietro casa, scoprire idee slow in un mondo fast. E naturalmente condividerlo. Se credi che sia un valore, sostienici.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 01 Giugno 2016
Leggi i commenti

Galleria fotografica

I giorno di AlpTransit 4 di 10

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.