Carabinieri sventano due furti: “Segnalate al 112 e non su Whatsapp”

L'appello dei militari che sottolineano quanto sia importante la tempestività di una segnalazione che ha permesso di sventare due furti con un solo intervento

refurtiva carabinieri

Sull’auto abbandonata dai ladri hanno scoperto un piccolo tesoro fatto di monili in oro e apparecchi elettronici, oltre al kit del perfetto ladro.

Nella tarda serata di ieri in via Matteotti a Lonate Pozzolo, i carabinieri hanno intercettato una Bmw 530, poco prima segnalata da un cittadino alla centrale operativa. Raggiunta subito nella zona, la pattuglia della stazione di Lonate si è trovata di fronte la banda di ladri.

Il conducente del veicolo, con ulteriori due soggetti a bordo, alla vista della pattuglia si è dato ad una precipitosa fuga e, dopo un breve inseguimento, tutti gli occupanti hanno abbandonato la vettura fuggendo a piedi all’interno di una zona boschiva dove sono riusciti a seminare le forze dell’ordine.

A bordo dell’auto, risultata rubata lo scorso lo scorso 5 novembre ad un 45enne di Carate Brianza, sono stati rinvenuti oggetti preziosi e materiale elettronico risultati rubati nel pomeriggio del 12 dicembre da una abitazione di Samarate (zona via dei Faggi) di proprieta’ di un 50enne.

Rinvenuto inoltre un kit dei perfetti ladri, con tanto di piccola sega circolare, evidentemente utilizzata per tagliare inferiate e casseforti. La vettura e il materiale di valore sono stati restituiti ai legittimi proprietari.

Sulla vettura sono stati eseguiti rilievi tecnici da parte di personale specializzato per tentare di individuare tracce (dna o impronte) degli autori.

I carabinieri raccomandano di avere come riferimento il solo numero “112” per la segnalazione di reati, soprattuttto quando sono stati appena consumati; sembra sia in crescita la tendenza di segnalare e comunicare sui social network (tipo “sei di”) oppure ai gruppi whatsapp più svariati senza però segnalare al numero unico di emergenza.

Pare sia recentemente accaduto  – proprio a Lonate Pozzolo – che una pattuglia si trovasse nella via parallela a quella dove era stato commesso un furto ma le vittime non avevano avvisato il “112” ,non consentendo alcuna forma di contrasto e o intervento.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore