Il caldo anomalo ha fatto proliferare le alghe nel lago di Varese

Arpa e Ats stanno monitorando il fenomeno e hanno programmato un intervento per il 2 maggio ma le piogge previste potrebbe risolverlo in modo naturale

alghe lago

Il caldo di questi giorni, oltre a regalare un anticipo d’estate, ha prodotto anche conseguenze anomale sull’ambiente.

Lo si nota in questi giorni sulle acque del lago di Varese dove in più punti è stata notata un’anomala proliferazione delle alghe.

Le alte temperature, fenomeno anomalo in questo periodo dell’anno, hanno infatti favorito la crescita delle alghe che si sono accumulate in alcuni punti. Le si nota molto bene alla chiusa di Bardello (come si vede nella foto postata sul gruppo Facebook Oggi nel Varesotto).

A Varese, come ha ben fotografato il Centro Geofisico Prealpino, la temperatura più alta del periodo si è raggiunta sabato 21 con 28.9°C. Si tratta della terza temperatura più alta di aprile, almeno dal 1967. Valori superiori si sono misurati solo il 9 aprile 2011 (31.5°C) e l’8 aprile 2001 (30.5°C).

alghe

Sono condizioni che hanno favorito il fenomeno in acqua. Intanto gli enti competenti stanno seguendo da vicino quanto accaduto. Lo abbiamo chiesto a Valerio Mariani Consigliere provinciale all’Ecologia ed Energia che spiega: «Arpa e Ats stanno già monitorando il fenomeno e hanno già programmato di intervenire per il 2 maggio. fortunatamente, visto che le previsioni danno precipitazioni in questo fine settimana, il problema dovrebbe riuscire a risolversi prima e in maniera naturale».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 aprile 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore