Truffa milionaria nel nome della Madonna di Medjugorie

Antonella Frau, 72 anni, è stata condannata a quattro anni di carcere e a un risarcimento provvisionale a suo carico da 200 mila euro con l’accusa di circonvenzione di incapace aggravata

Medjugorie palasport varese 20 novembre 2011

Truffa milionaria nel nome della Madonna di Medjugorie.

Antonella Frau, 72 anni, è stata condannata a quattro anni di carcere e a un risarcimento provvisionale a suo carico da 200 mila euro con l’accusa di circonvenzione di incapace aggravata.

La somma sottratta ammonta a due milioni di euro. La donna faceva credere alla sua vittima, una 68enne di Gallarate, che i bonifici erano la volontà della Madonna stessa.

La decisione è stata presa dal giudice monocratico del Tribunale di Milano Gloria Gambitta. La vittima è una donna di 68 anni, affetta da un “disturbo paranoide”: è stata indotta a versare oltre due milioni di euro a favore dell’associazione religiosa fittizia torinese “Opus Mariae”.

Secondo il pm di Milano Luisa Baima Bollome, l’imputata si era approfittata della “suggestionabilità e impressionabilità della donna, convincendola a versare l’ingente somma di denaro con diversi bonifici. Quest’ultimi sono stati effettuati tra il 2009 e il 2012 in favore dell’associazione priva di “reale operatività”. È stato fatto credere alla vittima che “tale era l’indicazione che la Madonna aveva fatto pervenire tramite una veggente di nome Viska”. Frau la avrebbe anche convinta a “partecipare mensilmente a pellegrinaggi, digiuni e novene” nel sito di Medjugorjie in Bosnia.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 26 Ottobre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.