900 mila euro sul tavolo del consiglio comunale

Una variazione di bilancio "corposa" : se ne discuterà lunedì 5 novembre. L'opposizione promette battaglia

Nuovo consiglio comunale di Azzate (2018)

Una variazione di bilancio di 900 mila euro. Di questo si discuterà lunedì 5 novembre alle ore 21 in un consiglio comunale che si preannuncia “vivace”. La cifra è sostanziosa e l’opposizione non ha gradito che gli “spostamenti” siano stati decisi senza alcuna consultazione preventiva.

«Siamo alle solite, passa il tempo ma le cose non cambiano – esordisce Raffaele Simone di “Insieme per Azzate” – Ci domandiamo se sia possibile che a fronte di decisioni così importanti, non ci sia mai una riunione e le comunicazioni arrivino a cinque giorni dal consiglio comunale. 900 mila euro sono una cifra importante: le cose da fare per il paese sono tante. Perché le priorità devono essere decise solo dalla maggioranza? In campagna elettorale si è parlato di bilancio partecipato e invece le decisioni vengono, come sempre, calate dall’alto».

Della stessa opinione Carlo Arioli, capogruppo di “Azzate in Valbossa”: «Sapremo nel dettaglio dove saranno investiti questi 900 mila euro in occasione del consiglio comunale. Non c’è stata una riunione di capigruppo, un confronto che facesse chiarezza prima del dibattito consiliare. Il sindaco e la maggioranza non hanno infranto alcuna regola, certo: la legge è rispettata ma i cittadini di Azzate, come al solito, non sono stati rispettati affatto».

Da dove “sbuchino” questi 900 mila euro lo spiega il sindaco Gianmario Bernasconi: «È una bella somma e deriva dallo sblocco degli spazi finanziari approvato dalla Regione Lombardia»

«Lo sblocco di risorse preziose per i Comuni, consente alle amministrazioni locali di effettuare investimenti che prima erano finanziati in altro modo, come nel nostro caso. Abbiamo solo spostato la linea di finanziamento e investito denaro che prima era bloccato dal patto di stabilità.
Auspico un incontro sereno nel prossimo consiglio comunale – conclude il primo cittadino – Sono consapevole che il tema del bilancio è delicato perché mette in luce le differenti posizioni politiche, ma conto sull’obiettivo comune di lavorare per il bene del paese»

 

 

 

 

 

 

 

 

di
Pubblicato il 02 novembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore